Furto di dati alla British Airways, multa da 22 milioni di euro alla compagnia

british airways

La compagnia aerea British Airways, già in grave difficoltà a causa della pandemia di coronavirus, è stata multata per la cifra record di 20 milioni di sterline (22 milioni di euro) dalle autorità britanniche per un furto di dati personali dei passeggeri avvenuto nel 2018.

Gli investigatori hanno ritenuto che il vettore avrebbe dovuto identificare il difetto del sistema che ha permesso l’attacco informatico e il furto di dati personali e finanziari da più di 400.000 clienti, riferisce l’ICO, l’agenzia britannica per la protezione delle informazioni personali. Inoltre, ha impiegato oltre due mesi per individuare l’intrusione. La multa – precisa l’Ico – è “la maggiore da noi inflitta fino ad oggi”.

Ad essere trafugati erano stati i nomi, gli indirizzi, i numeri delle carte di pagamento e i codici di sicurezza sul retro delle carte di decine di migliaia di clienti, e i loro indirizzi e-mail.

Leggi anche:
– Truffa all’assicurazione, l’ex giudice Saguto condannata a un anno e un mese
– Scuole chiuse in Campania, la rivolta delle mamme contro De Luca. Protestano gli autisti di scuolabus. Lui: «Comprensione»
– Covid, restrizioni anche in Lombardia: nuove regole sui trasporti e orari ridotti per bar e ristoranti. Fontana chiama il Governo
– In Campania la guerra al Covid rende off-limits gli ospedali, De Luca: «Da oggi solo interventi salvavita»
– Ricatto a luci rosse all’ex governatore del Lazio Marrazzo, sconto di pena in Appello ai carabinieri infedeli
– Portici, focolaio Covid nella casa di riposo ‘Pio XII’: morti due anziani. Uno era ricoverato a Boscotrecase
– Covid, l’Italia «in fase acuta» finisce nella ‘black list’ della Gran Bretagna. Aumenta l’indice di contagiosità del virus
– Giovane ucciso davanti al duomo di Camporeale dopo un litigio per una donna: 28enne si costituisce

venerdì, 16 Ottobre 2020 - 20:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA