Le mani della mafia nigeriana sulle città del Nord: decine di arresti. Il blitz fomenta lo scontro Lega-Pd a Ferrara


Una operazione monstre per sgominare la mafia nigeriana. Oltre duecento poliziotti sono stati impiegati a Torino e Ferrara dalle rispettive Squadre Mobili contro l’organizzazione di stampo mafioso composta da nigeriano e conosciuta come Viking o Norsemen Kclub International, articolata in due cellule locali e che infesta diverse città italiane.

 Le indagini, coordinate dalle Direzioni Distrettuali Antimafia delle Procure della Repubblica di Torino e di Bologna, hanno portato all’emissione di decine di provvedimenti restrittivi di natura cautelare, in corso di esecuzione. Tra i destinatari delle ordinanze spiccano numerosi personaggi posti al vertice del livello nazionale dell’organigramma dell’organizzazione mafiosa, che si occupa della gestione dello spaccio di stupefacenti e dello sfruttamento della prostituzione.

Complimenti alla polizia e bordate al Pd a commento dell’operazione sono arrivate dal sindaco leghista di Ferrara Alan Fabbri: «Grazie a ciascuno dei 200 uomini e donne che hanno collaborato per arrivare al risultato – ha dichiarato –  Da anni segnaliamo il problema della mafia nigeriana ma il sistema politico del Pd, a cui faceva capo la precedente Amministrazione, ha sempre negato, arrivando addirittura ad attaccarci perché abbiamo lanciato l’allarme per tempo. Ora contiamo in espulsioni a raffica: chi ha operato in questo tipo di organizzazioni ed è dedito al crimine non deve tornare nella nostra città».

Leggi anche:
– Mascherine ‘pezzotte’, maxi sequestro nella zona rossa di Arzano. Sottochiave anche 8mila dispositivi per bimbi
– Whirlpool Napoli non molla: i lavoratori bloccano il raccordo per manifestare contro la chiusura definitiva della fabbrica
– Lockdown, la rivolta dei commercianti di Ercolano: serrande abbassate e raduno in piazza con la ‘benedizione’ del sindaco
– Napoli, parcheggiatori abusivi col reddito di cittadinanza stanati dai carabinieri: dovranno restituire migliaia di euro
– Europa piegata dal ritorno del Coronavirus: Francia e Germania verso il lockdown nazionale. Coprifuoco anche in Russia
– Decreto Ristori, c’è anche il ‘pacchetto giustizia’: udienze a porte chiuse e indagini da remoto tra le nuove misure

mercoledì, 28 Ottobre 2020 - 10:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA