Ristoranti e bar bloccati dal Dpcm, il sindaco di Torre del Greco scrive a Conte: «Cancellare il limite orario delle 18»

Il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba

Consentire alle attività di ristorazione, nonché a bar e pasticcerie, di ricevere clienti all’interno dei propri locali sino alle 23. La richiesta non arriva dalle categorie di settore cui l’ultimo Dpcm ha nuovamente messo il freno a meno, bensì da un sindaco. Il sindaco di Torre del Greco, comune alle porte di Napoli che conta 83mila abitanti. Giovanni Palomba ha infatti scritto una lettera aperta al premier Giuseppe Conte, al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e al ministro del Lavoro Nunzia Catalfo facendo proprie le rimostranze degli addetti ai lavoro e chiedendo di cancellare il limite orario delle 18 (oltre il quale sono possibili solo l’asporto e la consegna a domicilio, laddove le attività lo prevedono).

Leggi anche / Campania, i Comuni vietano ai minori di uscire di casa senza genitori: accade in 4 territori. E i giuristi storcono il naso

«La città di Torre del Greco – si legge nel corpo della missiva – è espressione di un’antica, quanto rinomata esperienza nel campo culinario e gastronomico e vanta una consolidata arte pasticciera, da sempre accreditata al nostro territorio, tale da rappresentare una vera e propria risorsa economica».

Leggi anche / Ercolano, la consegna delle chiavi delle attività al sindaco. Buonajuto: «La crisi economica può fare più danni del Covid»

Sul territorio tantissimi imprenditori «hanno avuto la tenacia ed il coraggio di investire, portando avanti, con sacrificio, la propria attività».

Ecco perché oggi il sindaco, «senza alcuna posizione critica ma nel pieno spirito di collaborazione e proposizione istituzionale», decide di rivolgersi «al Governo centrale, rappresentando il sentimento e le istanze di una categoria che è un autentico motore dell’economia locale».

Leggi anche:
– Francia, attacco all’interno di Notre-Dame: 3 morti, una donna decapitata. Preso l’assalitore: urlava ‘Allah Akbar’
– Campania, i Comuni vietano ai minori di uscire di casa senza genitori: accade in 4 territori. E i giuristi storcono il naso
– L’Antitrust indaga ancora su Google: «Domina sulla pubblicità online»
– Covid, parte il mini-lockdown in Francia: Macron ferma le attività di ristorazione ma salva fabbriche, scuole e uffici pubblici
– Illeciti sui beni confiscati, stangata l’ex giudice Saguto: dovrà risarcire anche il Consiglio dei ministri con mezzo milione

giovedì, 29 Ottobre 2020 - 13:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA