Giovane travolta e uccisa mentre attraversa sulle strisce pedonali, arrestato l’investitore: guidava in stato di ebbrezza

omicidio stradale

Un’altra giovane vita spezzata, un’altra vittima della strada. Irene Boruzzi aveva 19 anni e amava i cani, il suo destino si è incrociato con quello di un automobilista che l’ha travolta e uccisa mentre attraversava sulle strisce pedonali in una strada di Castenaso, nella provincia bolognese. Nulla da fare per la giovane, morta poco dopo l’impatto; il suo investitore, un 45enne della zona, è risultato positivo all’alcotest cui è stato sottoposto dai carabinieri.

L’incidente è accaduto tra la rotonda Zucchi e via del Frullo, nel Comune di 15mila abitanti alle porte di Bologna: da una prima ricostruzione sembra che la ragazza, che abitava poco distante, si trovasse sulle strisce pedonali quando è stata investita dal 45enne, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale, al volante della sua utilitaria. L’automobilista, Davide Melillo, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di San Lazzaro di Savena. Da un primo esame l’uomo è risultato avere un tasso alcolemico nel sangue oltre quattro volte il limite consentito (2,18 grammi per litro).

Leggi anche:
– Terrorismo, kosovaro arrestato a Brescia: 5 anni fa era già stato espulso dall’Italia per radicalismo islamico
– Paziente morto nel bagno del Cardarelli, la Procura ordina il sequestro della salma. Sul video choc si scatena la rissa
– Ormai è De Luca contro tutti: dopo DeMa querela Ricciardi. Anche il ministro Boccia travolto dall’ira del governatore
– Zone rosse, negozi chiusi nel weekend e Lungomare di Napoli ad accesso limitato: via alla nuova stretta in Campania
– Gli affari del clan Senese a Roma, disposto il rinvio a giudizio di 26 imputati: ci sono anche il boss Michele e i suoi familiari
– Camorra, ucciso nella sala giochi durante la faida Mazzarella-Rinaldi: l‘Appello non fa sconti al boss e al braccio destro

venerdì, 13 Novembre 2020 - 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA