Pizzo per «mettersi a posto» col clan Orlando, due arresti a Marano per le estorsioni a un imprenditore edile


Estorsione per conto del clan Orlando, due presunti affiliati sono stati arrestati dai carabinieri a Marano. L’indagine è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e riguarda diversi episodi durante i quali i due arrestati, il 40enne Ciro Marra e il 45enne Paolo Della Rocca (entrambi di Marano) avrebbero chiesto il pizzo a un imprenditore locale avvalendosi della forza intimidatrice del clan per il quale si ‘presentavano’.

Le richieste estorsive venivano avanzate soprattutto in occasione delle feste. La vitti,a un imprenditore edile della zona, sarebbe stato avvicinato in diverse occasioni e avrebbe subito le pressanti richieste di denaro «per mettersi a posto» con la criminalità locale. Impaurito, avrebbe versato mille euro. Gli indagati sono stati condotti presso il carcere di Napoli Secondigliano.

Leggi anche:
– Covid, in arrivo 450 medici volontari (anche in pensione) in Campania: guadagneranno 45 euro lordi all’ora
– Bancarotta da 155 milioni, arrestati 4 imprenditori per il crac finanziario più pesante nella storia della Sardegna
– Camorra, la guerra tra clan per l’egemonia sull’Area flegrea: 16 arresti dei carabinieri. Ricostruito un omicidio del 2015
– Didattica a distanza, gli studenti italiani non consumeranno giga per le lezioni online: accordo tra Governo e gestori
– Alla fine in Calabria arriva Emergency. Insorge il presidente Spirlì: «Non siamo l’Afghanistan». Resta il rebus commissario
– Ispezioni dei Nas in 232 residenze per anziani: irregolarità in 37 strutture. Piani anti Covid e dispositivi ancora carenti
– Napoli, blitz contro i Giannelli: arresti per estorsioni e droga. Una squadra di parcheggiatori abusivi ‘assunti’ dal clan

mercoledì, 18 Novembre 2020 - 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA