L’Appello non fa sconti allo stalker di Giorgia Meloni, il casertano la minacciò su Facebook

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Confermata in Appello la condanna a due anni di reclusione per Raffaele Nugnes, originario di Caserta, accusato di stalking per avere preso di mira il leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Lo hanno deciso i giudici di secondo grado di Roma che hanno ribadito integralmente la sentenza emessa lo scorso maggio dai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Roma disponendo nei confronti dell’imputato anche un terzo anno da trascorrere presso una residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems). In primo grado a Nugnes era stato riconosciuto il vizio parziale di mente.

L’uomo, arrestato nel luglio dello scorso anno dalla Digos, aveva scritto messaggi minacciosi e diffamatori via Facebook arrivando a sostenere che la figlia della Meloni, costituitasi parte civile nel procedimento, in realtà sarebbe sua figlia.

Leggi anche:
– Covid in carcere, sale ancora il numero dei detenuti positivi: sfiorata quota mille. Campania e Lombardia i due ‘focolai’
– Napoli, parto prematuro in casa: la bimba muore in attesa dell’ambulanza. Il padre: ho dato io le forbici per tagliare il cordone
– Magistrati onorari in rivolta, l’Aimo: «Incomprensibile accanimento dello Stato». Pressing su Bonafede
– Test anti-Covid abusivi, controlli del Nas in quasi 300 aziende: scoperte 67 irregolarità, sanzioni per 145mila euro
– «Tangenti in cambio del via libera agli abusi edilizi», arrestato geometra del Comune di Castellammare di Stabia

mercoledì, 2 Dicembre 2020 - 00:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA