Carceri, giornata di mobilitazione a Napoli. L’appello del garante Ciambriello: «Basta perdere tempo sul sovraffollamento»

Carcere Poggioreale
Il carcere di Poggioreale

«Venite al ascoltare le nostre ragioni sabato prossimo, venite a comprendere il disagio del mondo penitenziario. Il mio invito è a venire e ad entrare anche nel carcere».

E’ quanto scrive il garante per i diritti dei detenuti, Samuele Ciambriello, annunciando la giornata di mobilitazione dal titolo “Fame di Giustizia e Sete di verità” che si terrà sabato prossimo. E’ previsto anche un presidio a partire dalle ore 11 davanti al carcere di Poggioreale, a Napoli. «Non si perda altro tempo per adottare tutti quei provvedimenti che riducano la presenza nelle carceri sovraffollate e consentano a quante più persone possibile di scontare con misure alternative al carcere la propria pena. Si può fare senza alcun pericolo sociale, senza allarmismi e falsi giustizialismi, nel rispetto della costituzione e anche di tutte le vittime perché la pena non deve essere vendetta e non può essere contraria al senso di umanità e giustizia», aggiunge Ciambriello.

L’iniziativa è stata promossa dalla Pastorale carceraria della Diocesi di Napoli, da don Franco Esposito cappellano del carcere di Poggioreale e dal Garante campano Samuele Ciambriello.

Leggi anche:
– Liberi i pescatori di Mazara del Vallo prigionieri in Libia: incubo finito dopo 108 giorni. Conte: «Buon rientro a casa»
– E dopo 5 anni cade anche l’ultima accusa mossa all’ex senatore Diana senza arrivare a processo: reato di corruzione archiviato
– Napoli, il piano della prefettura per il Natale: 1300 uomini in campo. Si valuta la chiusura dei baretti il giorno della Vigilia
– Voto inquinato a Reggio Calabria, caccia ai complici del consigliere del Pd arrestato. Da perquisizioni elementi ‘di interesse’
– Covid, la frase choc costa caro a Guzzini: via da Confindustria Macerata. Aveva detto: «Se qualcuno morirà pazienza»
– Castellammare, carabiniere pestato dal branco: pene da capogiro per gli aggressori e lo ‘sciacallo’ che lo derubò
– Avvocati, Campora ‘straccia’ i due rivali e diventa il presidente della Camera penale di Napoli | L’intervista

giovedì, 17 Dicembre 2020 - 15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA