Rapina in gioielleria, banditi messi in fuga da titolari: scatta l’arresto per i malviventi. Sedicenne tra gli assalitori


Hanno atteso la fine del primo lockdown e appena due giorni dopo hanno preso di mira una gioielleria. Coperti da mascherina e cappellino, lo scorso 20 maggio, hanno preso d’assalto il negozio di Frignano, in provincia di Caserta, senza però riuscire a portare a termine il colpo a causa della reazione dei due titolari, marito e moglie. Gli autori della rapina, un 42enne e un 30enne, sono stati arrestati dai carabinieri a Napoli e Giugliano. Un ragazzo di appena 16 anni, che avrebbe messo materialmente a segno la rapina insieme al 30enne, è finito in una comunità per minori.

Determinanti per le indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord e realizzate dai carabinieri della Compagnia di Aversa, sono state le immagini delle telecamere interne del negozio, che hanno ripreso la rapina, e quelle esterne, che hanno “seguito” i due banditi mentre salivano nell’auto del complice, che attendeva fuori al locale.

Il raid – hanno ricostruito i carabinieri – è stato compiuto materialmente dal 16enne e dal 30enne, che con mascherina anti-covid e cappellino, e armati di spray urticante, pistola giocattolo e taglierino, fecero irruzione nella gioielleria; i coniugi titolari del negozio reagirono, ne nacque una colluttazione molto violenta, con i due banditi che colpirono con calci e pugni i gioiellieri, salvo poi decidere di fuggire. All’esterno c’era il 42enne con la sua auto, un errore pagato a caro prezzo dall’uomo, che è stato identificato proprio grazie alla targa. I due complici sono stati invece individuati grazie alle immagini di videosorveglianza, all’analisi delle celle telefoniche, ai social e al riconoscimento delle vittime.

Leggi anche:
– Campania, ristoranti piegati dalla crisi Covid: dalla Regione la proposta di prestiti a tasso zero per gli imprenditori
– Rider pestato e rapinato, fermati anche due ventenni. Ma a Napoli si consuma un’altra aggressione ai danni di un corriere
– Campania, ristoranti piegati dalla crisi Covid: dalla Regione la proposta di prestiti a tasso zero per gli imprenditori
– Due quindicenni in fin di vita dopo una sparatoria in strada: l’ipotesi di un regolamento di conti finito nel sangue
– Riapertura scuole, Campania ancora all’ultimo banco: slitta il rientro in classe. Studenti in aula in maniera graduale
– La Lega ottiene la testa di Gallera: via dall’assessorato al Welfare. Ex sindaco Letizia Moratti in pole per sostituirlo
– Covid, scatta la nuova ‘stretta’: scontro in Cdm su scuola (che riapre a singhiozzo) e trasporti, divieti per gli spostamenti

martedì, 5 Gennaio 2021 - 15:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA