Valanga in Alta Valle di Susa, perde la vita la stella dell’alpinismo Cala Cimenti. Morto anche il compagno di escursione

Carlalberto Cala Cimenti

Avrebbe compiuto 46 anni domenica, nel giorno di San Valentino, Carlalberto ‘Cala’ Cimenti, noto alpinista  italiano morto ieri pomeriggio in Alta Valle di Susa. L’atleta è stato sorpreso da una valanga sulle montagne che conosceva alla perfezione. Con lui ha perso la vita anche l’amico e compagno di escursione Patrick Negro.

Esperti scialpinisti, sono stati recuperati dal Soccorso Alpino, allertato dai carabinieri, nella zona della Cima del Bosco e del Col Chalvet, al confine tra i comuni di Cesana e Sauze di Cesana. A chiamare i soccorsi sono stati i familiari, preoccupati per non aver visto i due amici rientrare. La valanga è precipitata a valle per circa duecento metri lungo un canale; individuata con il binocolo, i soccorritori, con l’unità cinofila, si sono recati sul posto e hanno captato il segnale dell’Artva, l’apparecchio per la ricerca del travolto da valanga, che Cimenti e Negro indossavano. Con l’uso delle sonde i corpi dei due scialpinisti sono stati individuati e disseppelliti, ma per entrambi non c’è stato nulla da fare. ‘Cala’ aveva iniziato a scalare da giovanissimo, tanto che a dodici anni era già in cima al Monte Bianco. Veterano dell’Himalaya, aveva rischiato di morire sul Gasherbrun VII, in Pakistan, quando aveva salvato la vita a Franco Cassardo, suo compagno di scalata gravemente ferito. E’ stato l’unico italiano a vincere lo ‘Snow Leopard’, il riconoscimento dato a chi raggiunge le cinque vette di settemila metri che si trovano nell’ex Unione Sovietica. In Nepal, mentre si trovava a cinquemila metri, aveva chiesto di sposarlo a sua moglie Erika.

Leggi anche:
– Patentino per il web, il 55% dei ragazzi è d’accordo. E il lockdown spinge i minori a vivere online, così aumentano i reati
– Il Covid non ferma i contrabbandieri: arrestato un 62enne. Napoli e provincia snodo dello smercio illegale di sigarette
– Obbligo del casco sul monopattino, il Tar lega le mani ai sindaci. A Genova giovane mamma muore travolta da un camion
– Le giravolte della crisi di Governo tra un Salvini neo- europeista e i grillini abbracciati a Rousseau per non morire
– Scuola, De Luca pronto alla chiusura ma deve ‘aggirare’ il Tar. Ecco i sindaci campani che hanno già ordinato lo stop
– ‘Ndrangheta in Lombardia: 10 misure cautelari. Maxi operazione anti-crimine della polizia: 160 arresti in tutta Italia

martedì, 9 Febbraio 2021 - 10:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA