In pc e file 3mila foto e video di minori, arrestato un 28enne: scambiava il materiale attraverso un social network

Un sequestro della polizia eseguito durante un'operazione contro la pedopornografia
di amministrazione

Un archivio dell’orrore contenente tremila tra foto e file di minori in atteggiamenti proibiti. Un archivio che veniva condiviso di volta in volta, attraverso un noto social network, con persone interessate a ‘vedere’.

Lo hanno scoperto gli uomini della Polizia Postale di Varese nell’ambito di una più vasta indagine in materia di pedopornografia. A custodire l’archivio era un 28enne di Busto Arsizio, in provincia di Varese, che è stato arrestato ed è stato trasferito in carcere.

L’indagine ha preso il via a seguito di una segnalazione al Nmco, l’organismo internazionale di vigilanza sulle immagini pedopornografiche in rete. Di qui è scattata la perquisizione in casa del 28enne, attività che ha portato alla scoperta e al sequestro di tremila i file, tra video e immagini pedopornografiche, custoditi sul pc e sul telefono cellulare. Le indagini proseguono ora per risalire ai contatti del 28enne, all’origine del materiale che scaricava e caricava e anche per appurare se le condividesse con altri utenti interessati alla medesima tipologia di materiale o se le rivendesse.

Leggi anche:
– Nave Gregoretti, si decide sul rinvio a giudizio di Salvini. Di Maio e Lamorgese testimoni, il leghista: «Spero ricordino»
– Centrodestra, Fratelli d’Italia ‘sottrae’ 2 esponenti alla Lega: i delusi Vinci e Sofo lasciano il Carroccio per la Meloni
– Casalesi infiltrati nel business dei supermercati: dopo i nipoti di Zagaria, scarcerato anche l’imprenditore Siciliano

venerdì, 19 Febbraio 2021 - 12:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA