Morto suicida l’ex garante della Concorrenza Antonio Catricalà: aveva 69 anni. Si è sparato nella sua abitazione

Antonio Catricalà

L’ex magistrato ed ex Garante dell’Antitrust Antonio Catricalà si è suicidato sparandosi un colpo alla tempia. Il corpo di Catricalà, che aveva 69 anni, è stato rinvenuto all’interno della sua abitazione nel quartiere Parioli di Roma. Secondo quanto sinora emerso, si sarebbe suicidato sparandosi alla testa con una pistola, le indagini sono affidate alla Polizia. La Scientifica ha compiuto i primi rilievi all’interno dell’abitazione teatro della tragedia.

Antonio Catricalà, originario di Catanzaro, ha avuto una lunga carriera nell’avvocatura e poi nella magistratura, per poi approdare alle nomine come manager nelle società di Stato. Avvocato cassazionista, magistrato del Consiglio di Stato,  presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Viceministro al Ministero dello Sviluppo Economico, presidente dell’Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi) e presidente di Aeroporti di Roma spa: queste alcune delle tappe della carriera di Catricalà che pochi giorni fa era stato nominato presidente del Consiglio direttivo dell’Istituto Grandi Infrastrutture.

Catricalà è stato presidente dell’Autorità garante della concorrenza tra il 2005 e il 2011. Nella carica di presidente Igi era succeduto a Luigi Gianpaolino, alto magistrato di lungo corso, morto il 2 novembre 2020 per un malore improvviso. Era docente di diritto privato all’Università Unipegaso e professore a contratto di Diritto dei consumatori all’Università Luiss di Roma.

Da aprile 2017 era presidente di Adr Aeroporti di Roma (socio Igi). Quanto alla sue precedente esperienza di governo, Catricalà era stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri nel 2011-2013 nel governo Monti e viceministro allo Sviluppo economico nel 2013-2014 nel governo Letta.

Leggi anche:
– Cartelle esattoriali, scuola, sfratti: le novità del Milleproroghe. Il ‘pacchetto’ passa alla Camera, Fratelli d’Italia si astiene
– Reddito di cittadinanza, nel Governo avanza l’ipotesi riforma: meno lungo e con bonus per chi trova un’occupazione
– «Ecco il calendario delle vaccinazioni in Campania», ma è una notizia fake. Regione costretta a smentire il messaggio virale
– Corruzione e riciclaggio, 16 misure cautelari nel Napoletano. Operazione congiunta di guardia di finanza e polizia
– Regole ignorate e assembramenti, i sindaci del Vesuviano scrivono al ministro Lamorgese: «Da soli non ce la facciamo»

mercoledì, 24 Febbraio 2021 - 10:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA