Piazza di spaccio e mercato illegale di cellulari nel carcere di Salerno, indagato un agente di polizia penitenziaria

penitenziaria

Una piazza di spaccio all’interno del carcere di Bellizzi. Il retroscena emerge dall’inchiesta che vede coinvolti 47 indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, minaccia ed estorsione. All’interno della casa circondariale di Salerno, secondo quanto emerso dalle indagini della polizia di Salerno e del Corpo della Polizia Penitenziaria – Nucleo Investigativo Centrale effettuate su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Salerno, sarebbe stata creata anche la piazza di spaccio e un mercato illegale di cellulari.

E tra i 47 indagati figura anche un agente della polizia. Complessivamente sono stati notificati 46 dei 47 provvedimenti emessi, 25 in carcere, 17 agli arresti domiciliari e 4 obblighi di dimora. I reati contestati dalla Procura di Salerno, a vario titolo, sono associazione a delinquere finalizzata alla detenzione e al traffico di stupefacenti, violenza privata, estorsione e detenzione illecita di armi.

Leggi anche:
– Cartelle esattoriali, scuola, sfratti: le novità del Milleproroghe. Il ‘pacchetto’ passa alla Camera, Fratelli d’Italia si astiene
– Reddito di cittadinanza, nel Governo avanza l’ipotesi riforma: meno lungo e con bonus per chi trova un’occupazione
– «Ecco il calendario delle vaccinazioni in Campania», ma è una notizia fake. Regione costretta a smentire il messaggio virale
– Corruzione e riciclaggio, 16 misure cautelari nel Napoletano. Operazione congiunta di guardia di finanza e polizia
– Regole ignorate e assembramenti, i sindaci del Vesuviano scrivono al ministro Lamorgese: «Da soli non ce la facciamo»

mercoledì, 24 Febbraio 2021 - 10:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA