Vaccino Covid, in Campania priorità agli avvocati. E scatta la ‘rivolta’ dei commercialisti con una lettera a De Luca

vaccino covid
vaccino covid

Anche i commercialisti vogliono essere vaccinati. Dopo l’inserimento da parte della Regione Campania degli avvocati nella ‘lista’ delle categorie che devono avere priorità nella somministrazione nella fase 2 perché esercitano un servizio pubblico essenziale, arriva la richiesta dei presidenti di undici ordini di Dottori commercialisti ed Esperti contabili che hanno chiesto al presidente Vincenzo De Luca l’inserimento anche dei loro iscritti nell’elenco delle prenotazioni vaccinali. A scrivere al governatore sono stati i presidenti degli Ordini di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Napoli Nord, Nocera Inferiore, Nola, Sala Consilina, Salerno, Torre Annunziata.

In particolare, nella lettera ricordano come i commercialisti siano sin da subito stati al servizio di imprese e persone, che la loro categoria è stata inserita già nel Dpcm del 22 marzo 2020 tra i servizi essenziali. «I loro studi professionali, per la natura delle attività di supporto tecnico-professionale svolte su molteplici aspetti relativi alla gestione dell’emergenza e le correlate scadenze perentorie – si legge in una nota –  non hanno mai chiuso, né hanno interrotto servizi essenziali, né hanno potuto commutare il supporto fornito in attività da remoto, assicurando la presenza anche negli uffici giudiziari e nelle amministrazioni di riferimento in tutto questo lungo e faticosissimo anno. Le molteplici attività ininterrotte generano ancora oggi, inevitabilmente, una costante esposizione e un continuativo rapporto con  le persone interessate: ribadendo, dunque, la ferma volontà di proseguire con massimo senso di responsabilità l’attività quotidiana al servizio dei cittadini, delle imprese e delle amministrazioni pubbliche, i presidenti chiedono di considerare “la grave e crescente preoccupazione per il contagio” dovuta all’attività degli iscritti alla categoria». 

«Visto il tema di stretta attualità circa le professionalità che potranno, nel prossimo futuro, accedere alla campagna vaccinale nella nostra regione abbiamo doverosamente ricordato il nostro ruolo centrale – commenta il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno Salvatore Giordano – Siamo fiduciosi  che la nostra richiesta sarà oggettivamente valutata alla luce dell’attività essenziale svolta dai commercialisti, una professione privata che nel contempo evoca una funzione pubblica importantissima: non si tratta solo di una attività libero professionale di natura privata ma di una professione che accerta la fede contabile e svolge una funzione di certezza dei rapporti tra le parti nel nostro Paese. Tra adempimenti, proroghe, bonus e ristori, non abbiamo mai smesso di servire il Paese e adempiere alle scadenze perentorie per cittadini e imprese: un servizio essenziale da tutelare che non si può continuare a dare solo per scontato, dimenticando che anche i commercialisti possano ammalarsi come purtroppo accade, con studi spesso composti dal solo titolare, unico soggetto senza dipendenti, chiusi per Covid-19. Una chiusura che non inficia purtroppo solo sull’attività del professionista ma a catena su cittadini e categorie produttive rappresentate, oltre che sul sistema centrale, e che va pertanto assolutamente scongiurata».   

mercoledì, 10 Marzo 2021 - 11:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA