Morte o contagio da Covid, indennizzi per gli avvocati: aiuti fino a 4mila euro anche per chi è stato ‘solo’ in isolamento

Toghe

Tremila euro in caso di ricovero in terapia intensiva, 1500 in caso di ricovero in ospedale di almeno 7 giorni non in terapia intensiva, mille euro in caso di isolamento per contagio, della durata di almeno 21 giorni.

Questi alcuni dei provvedimenti decisi del consiglio di amministrazione della Cassa nazionale forense per aiutare gli iscritti che non abbiano ricevuto altri indennizzi assistenziali. Indennizzi destinati solo ai casi di contagio da Coronavirus o morte.

L’assegno viene erogato solo in caso di infezione contratta e non indennizzata tra il primo novembre 2020 e il 30 aprile 2021. Quattromila euro spettano ai superstiti dell’iscritto per i decessi avvenuti fino al 31 gennaio 2021; quattromila anche ai superstiti dell’iscritto per i decessi avvenuti dal primo febbraio 2021 al 30 aprile 2021 che non abbiano titolo a godere della copertura assicurativa caso morte garantita da Cassa Forense, tramite Emapi (iscritti ultra 75enni); tremila in caso di ricovero ospedaliero dell’iscritto in reparto di terapia intensiva; millecinquecento in caso di ricovero ospedaliero dell’iscritto della durata di almeno 7 giorni senza terapia intensiva; mille euro in caso di isolamento sanitario obbligatorio dell’iscritto, determinato da infezione da Sars- Cov-2, della durata di almeno 21 giorni certificati dal medico curante o dal Servizio Sanitario Nazionale e accompagnato da autocertificazione circa l’impossibilità a svolgere l’attività professionale nell’intero periodo di isolamento.

La Cassa forense ha stanziano un milione di euro per gli indennizzi in caso di morte e ricovero e due milioni di euro per i casi di isolamento.

Per tutte le misure è richiesto il requisito della regolarità dichiarativa e contributiva nei confronti dell’Ente, con possibilità di presentare, all’atto della domanda, o di aderire ad accertamenti già avviati dalla Cassa.

Leggi anche:
– Minacce inviate via mail al ministro della Salute Speranza, 4 persone indagate
– Voti in cambio di alimenti, soldi e promesse di posti di lavoro: 4 arresti a Torre del Greco. Consigliere ai domiciliari
– Napoletani scomparsi in Messico, colpo di scena al processo: poliziotta imputata fugge col marito durante l’udienza
– Basta ‘Vaffa’ e ‘Uno vale Uno’, Conte si prende il M5s dando un calcio al passato (e a Rousseau). Mai una parola sul Pd

venerdì, 2 Aprile 2021 - 10:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA