Traffico illecito di rifiuti e frode fiscale da 300 milioni, inchiesta della Guardia di Finanza tra Italia e Cina: 58 indagati

guardia di finanz

La Guardia di Finanza di Pordenone sta eseguendo, in varie regioni italiane, arresti, perquisizioni e sequestri su delega della Procura – Direzione Distrettuale Antimafia di Trieste, nell’ambito di un traffico illecito di rifiuti.

Nell’operazione, denominata ‘Via della Seta’, sono indagate 58 persone, alcune delle quali sarebbero state arrestate. Le Fiamme gialle hanno scoperto una frode fiscale di 300 milioni euro e il trasferimento occulto in Cina di 150 milioni.

L’operazione sarà illustrata alla Dda di Trieste con il Procuratore Distrettuale Antonio De Nicolo ed i vertici delle fiamme gialle pordenonesi. Seguono aggiornamenti.

mercoledì, 16 Giugno 2021 - 09:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA