Stesa al Parco Verde di Caivano, controffensiva dei carabinieri: durante le perquisizioni a tappeto spunta una pistola

Controlli dei carabinieri nel Parco Verde

Offensiva delle forze dell’ordine al Parco Verde di Caivano (Napoli), scenario dell’ennesima stesa da parte della criminalità. La scorsa settimana ignoti hanno sparato in aria, ventisei bossoli sono stati poi ritrovati dai carabinieri in via Tulipano, teatro della sparatoria; a pochi giorni dal fatto arriva la risposta dell’Arma che hanno effettuato perquisizioni a tappeto all’interno del degradato complesso edilizio considerato la più grande piazza di spaccio della camorra in Europa.

Negli ultimi tre giorni i militari della compagnia di Casoria, assieme a quelli del reggimento Campania, hanno controllato complessivamente 229 persone, 80 delle quali sono risultate pregiudicate; 126 i veicoli passati al setaccio con 52 contravvenzioni al codice della strada e sanzioni che vanno oltre i 64mila euro: 18 i veicoli sequestrati.

Numerose le perquisizioni effettuate in ogni caseggiato del Parco Verde. Nel corso di una di queste è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa oltre a 12 proiettili nascosti in un’area comune destinata ai contatori. Rinvenuto anche uno scooter oggetto di furto. Cinque le persone segnalate alla Prefettura come assuntori di stupefacenti.

Due giorni fa il parroco di Caivano don Maurizio Patriciello ha annunciato sulla sua pagina Facebook di avere sospeso il campo estivo organizzato per i bambini del quartiere; una decisione sofferta ma motivata dallo stesso sacerdote con l’esigenza di massima prudenza per il bene dei piccoli, dopo l’ultima stesa. Don Patriciello si è rivolto, nella sua lettera, direttamente ai camorristi ricordando che i bambini di Caivano hanno già avuto una «vita avara», «non rubategli anche la gioia di giocare in strada, venire in chiesa, andare a scuola senza correre il rischio di morire o di finire su una sedia a rotelle. Troppi sono i nomi delle vittime innocenti delle ‘stese’ per poter rimanere tranquilli».

martedì, 13 Luglio 2021 - 10:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA