Fisco, in arrivo l’obbligo di fatturazione elettronica per le Partite Iva forfettarie


Si va verso l’obbligo di fattura elettronica anche per chi ha la Partita Iva in regime forfettario. L’obbligo dovrebbe scattare dal 2022 ed è tra i punti messi in agenda dal Governo per la riforma fiscale. L’esecutivo guidato dal premier Mario Draghi potrebbe introdurre la novità già nella legge delega della riforma fiscale, e prevede che le fatture elettroniche diventino obbligatorie anche per chi è in regime forfettario (ad oggi esentate dall’obbligo). Sarebbero coinvolti 1,5 milioni di contribuenti. 

L’idea della fatturazione elettronica, poi introdotta come obbligatoria nel 2019, è nata per contrastare l’evasione fiscale e consentire un più facile tracciamento. Dal primo gennaio 2022 dovrebbe subire questa estensione, laddove arrivi anche il placet della Commissione europea. 

L’ipotesi al vaglio del governo è quella di estendere l’obbligo ad autonomi, professionisti e ditte individuali in regime agevolato, ovvero con volume d’affari inferiore alla soglia dei 65.000 euro l’anno e che si avvalgono del regime della flat tax al 15%, o al 5% se start-up.

martedì, 28 Settembre 2021 - 11:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA