Commercialisti, l’Ordine di Napoli e Napoli Nord si rinnova: Turi e Matacena alla guida. Ecco i due Consigli


L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli e Napoli Nord si rinnova. E arrivano le nomine dei nuovi presidenti.
A Napoli le elezioni incoronano Eraldo Turi. «Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto. Innanzitutto vorrei evidenziare come l’affluenza al voto sia stata molto alta, a dimostrazione che c’è grande interesse della categoria per l’attività ordinistica», ha sottolineato il neo presidente dell’Odcec partenopeo. «Siamo felici, inoltre, che due colleghi su tre abbiano condiviso e votato il nostro programma. Ringrazio la squadra che mi ha sostenuto con grande determinazione in una campagna elettorale che abbiamo portato avanti all’insegna della correttezza e sobrietà», ha continuato.

«Sarò il presidente di tutti i commercialisti napoletani. La nostra nuova sfida è di tutelare i professionisti in difficoltà, soprattutto tra i più giovani, di contribuire al rilancio dell’immagine di una categoria economica d’eccellenza, che è stata definita necessaria per affrontare la pandemia sanitaria e la conseguente crisi economica e che ha dimostrato di essere essenziale nei fatti e non a parole. – ha aggiunto – Ci inseriamo in un momento storico particolare e siamo chiamati ad essere sempre più un riferimento per migliaia di attività napoletane nella fase post Coronavirus. Rafforzare il ruolo del commercialista come figura sinergica tra istituzioni, cittadini e imprese, puntare sulla formazione e non dimenticare il sociale. Sono queste – ha concluso Turi – le sfide che proveremo a vincere». Turi succede a Vincenzo Moretta, che era in carica dal 2012.

Nel nuovo Consiglio ci saranno Angela Labattaglia, Maria Caputo, Marilena Nasti, Pietro Paolo Mauro, Gianluca Battaglia, Vincenzo Tiby, Pier Luigi Vitelli, Roberto Coscia, Fabio Cecere, Antonella La Porta, Maria Cristina Gagliardi, Maurizio Corciulo, Raffaele Ianuario e Giuseppe Puttini. Revisori dei conti: Immacolata Maria Lorenza Vasaturo, Arcangelo Sessa e Matteo De Lise. Al Comitato Pari Opportunità: Bianca Bosco, Roberto Maglio, Anna Maria Travaglione, Daniela Moltedo, Raffaele Scognamiglio, Bartolomeo Parretta.


A Napoli Nord, invece, ha vinto Francesco Matacena. «La lista Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione ha raccolto 1009 preferenze, mentre la lista “Facciamo Ordine, Commercialisti Uniti per Napoli Nord”, guidata da Antonio Carboni, ha registrato 383 voti», si legge in una nota. Matacena ha affermato: «L’affluenza pari a oltre il 90 per cento degli aventi diritto, è stato un risultato che è andato oltre le più rosee aspettative e che ci pone tra le liste più votate a livello nazionale. Questo è un segnale forte, che rispecchia la maturità nell’aderire ad un progetto che vuole porre le basi nella costruzione della nostra professione 2.0 in un territorio nel quale i Dottori Commercialisti e gli Esperti Contabili svolgono una determinante funzione a sostegno dell’economia e della legalità. Con gli eletti al Consiglio stiamo già al lavoro per dare attuazione al programma elettorale, partendo dai problemi del territorio e, quale primo atto, subito dopo la proclamazione chiederemo un incontro ai vertici locali dell’Amministrazione Finanziaria e degli Enti Previdenziali, al Presidente del Tribunale nonché ai Presidenti delle Camere di Commercio e delle principali Associazioni datoriali. Agiremo con alto senso di responsabilità e profondo rispetto per l’Istituzione che rappresentiamo».

Per il nuovo Consiglio sono stati eletti: Sandro Fontana, Angelo Capone, Diego Musto, Giulia Frezza, Enrico Villano, Michele Frignola, Francescopaolo Orabona, Eugenia Maisto, Gerardo Carleo, Raffaele Iodice, Assunta Bove, Antonio Carboni, Francesco Vallefuoco e Gennaro Carleo. I revisori dei conti sono Paolo De Paola, Silvio Pedata e Salvatore Damiano. Il Comitato Pari Opportunita’ sara’ composta da Maria Antonietta Palma, Francesca Ferrante, Raffaella Ilaria Dell’Aversano, Biagio Pagano, Luigi Cecere e Margherita Caserta.

mercoledì, 23 Febbraio 2022 - 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA