Brogli all’esame per la patente, scoperto candidato con microcamera e auricolare: due arresti a Frosinone

guidare

Aveva appuntato sulla camicia una telecamera a forma di bottone, così da poter inquadrare ciò che aveva davanti e trasmettere le immagini a una persona esterna. Poi, grazie a un auricolare, riceveva le istruzioni sul da farsi. A Frosinone un uomo ha cercato di barare all’esame per il conseguimento della patente B. Tutto è accaduto nell’aula della Motorizzazione Civile.

La particolare telecamere era in grado, attraverso un sistema elettronico di collegamento WiFi, di inviare all’esterno le immagini della scheda d’esame visualizzata sul monitor del candidato che, grazie ad un’auricolare, riceveva dal complice le risposte per il test dal complice. Il complice dell’uomo si trovava fuori la sede della Motorizzazione.

Terminata la prova gli agenti hanno proceduto alla perquisizione dell’esaminando e del suo complice, rintracciano gli strumenti elettronici utilizzati per mettere in atto il raggiro. I due sono stati arrestati per truffa e falso. All’esito dell’udienza di convalida del fermo sono stati rimessi in libertà.

giovedì, 21 Aprile 2022 - 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA