Elezioni, bufera a Pozzuoli: c’è l’inchiesta su pezzi del Pd e i grillini scaricano i ‘dem’. Stop alleanza per Ismeno sindaco

ismeno paolo
Paolo Ismeno
di Gianmaria Roberti

L’inchiesta sugli appalti manda in frantumi il “laboratorio Pozzuoli”, e l’alleanza Pd-M5S. A 40 giorni dalle Comunali, i 5 Stelle annunciano l’addio al candidato sindaco Paolo Ismeno. A causarlo, l’indagine su alcune gare del comune flegreo, dove è indagato il sindaco uscente, il dem Figliolia.

Leggi anche / Giustizia, Melillo è il nuovo capo della Dna: il plenum (spaccato) del Csm lo nomina, lui doppia nei voti il ‘rivale’ Gratteri

Nel mirino della Procura di Napoli gli appalti al Rione Terra e per il parcheggio multipiano. Per Figliolia – non ricandidabile per limite di mandati – le ipotesi di corruzione e turbativa d’asta. Indagato nel Pd, tra gli altri, anche il dirigente nazionale Nicola Oddati, dimessosi da responsabile delle Agorà democratiche. In attesa di chiarire le accuse, intanto, saltano gli accordi elettorali.

Tutte le notizie sull’inchiesta che agita la politica di Pozzuoli e il Pd

«Le recenti vicende giudiziarie che riguardano il comune di Pozzuoli – afferma una nota del M5S – fanno venir meno le condizioni politiche per rimanere all’interno di un più ampio schieramento progressista. La gravità dei fatti contestati, che sembrerebbero andare anche oltre i confini cittadini, ci hanno costretto ad una profonda riflessione con i vertici nazionali». I pentastellati, come prassi, confidano «nel lavoro della Magistratura e, per il bene della città», auspicano «che si possa celermente fare chiarezza in modo da dissipare presto qualsiasi ombra nelle opportune sedi giudiziarie».

Tutte le notizie sulle elezioni comunali 2022 a Pozzuoli

I toni grillini – a differenza del passato – sono cauti. Ma la sostanza è tranchant. «La presunzione di innocenza e le garanzie costituzionali – spiega la nota – ci spingono ad assumere un atteggiamento rispettoso nei confronti delle persone coinvolte dalle indagini, ma ragioni di chiara opportunità politica e i valori che contraddistinguono il percorso del Movimento ci costringono a interrompere il percorso intrapreso alcuni mesi fa in vista delle elezioni amministrative a Pozzuoli con il Pd e le altre forze progressiste». E adesso – con un centrosinistra già, da prima, spaccato in due anime – a Pozzuoli le elezioni sono un rebus.

mercoledì, 4 Maggio 2022 - 20:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA