Omicidio a Ponticelli, una delle vittime era a lavoro: stava montando una zanzariera

Pistola Legittima Difesa

Potrebbe esserci una vittima innocente nell’agguato che, stamattina a Ponticelli (quartiere alla periferia orientale di Napoli), ha fatto due vittime. Antimo Imperatore, classe 1996, si trovava nel basso occupato da Carlo Esposito per svolgere dei piccoli lavori di manutenzione.

Nello specifico si stava occupando della installazione di una zanzariera proprio sulla porta di ingresso del basso, quando il killer è entrato in azione.

E Antimo Imperatore, sposato e padre di due bambine, è stata la prima vittima.

Carlo Esposito, ritenuto dagli inquirenti legato al gruppo De Martino anche detto ‘XX’, è stato freddato subito dopo. L’agguato si è consumato nel rione Fiat, in via Eugenio Montale.  

mercoledì, 20 Luglio 2022 - 13:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA