Regione Campania in prima fila per eliminare l’ora solare. Proposta di Iv in giunta: «Così risparmieremo energia»


Parte dalla Regione Campania la proposta di estendere tutto l’anno l’ora legale. La giunta regionale porterà infatti in sede di conferenza Stato-Regioni, l’organismo di raccordo tra governo e territori, la battaglia per l’estensione dell’ora legale come sistema anti-rincari. Il Consiglio regionale ha votato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dal gruppo di Italia Viva.

Leggi anche / «Stop all’ora solare», ecco perché quest’anno sono in molti a chiedere di prorogare l’ora legale

«Il nostro obiettivo  – spiega Vincenzo Santangelo, consigliere regionale di Iv – è quello  di recepire il deliberato del Parlamento Europeo e di eliminare l’ora solare. Tale operazione rappresenterebbe una risposta immediata al caro bollette in quanto è stato stimato che, con un’ora di luce e di calore in più, solo nel primo biennio nel nostro paese si risparmierebbe un miliardo di euro».

Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre torna l’ora solare e le lancette dovranno essere tirate indietro di un’ora

«Non solo, ricadute positive si avrebbero anche in termini ambientali, in quanto si ridurrebbe di 200 tonnellate l’emissione di C02. Siamo certi che il peso istituzionale del presidente De Luca sarà decisivo in questa battaglia».

Prolungare la durata dell’ora legale consentirebbe, secondo studi, un risparmio energetico pari a oltre 500 milioni di euro all’anno grazie al minore utilizzo dell’illuminazione elettrica, e un taglio alle emissioni climalteranti per un totale di 200mila tonnellate di CO2 all’anno, con conseguenze positive sulla salute umana.

Leggi anche:
– Napoli, 82enne stroncato da un infarto dopo essere stato derubato del borsello
– Imprenditore ucciso per aver ‘sfidato’ il clan dei Casalesi, ergastolo per boss ‘Sandokan’ e il cugino

giovedì, 20 Ottobre 2022 - 08:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA