Detenuto picchiato in cella nel carcere di Avellino, arrestati 3 agenti penitenziari: per l’accusa favorirono il pestaggio

penitenziaria

I carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di tre agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria, in servizio presso la Casa Circondariale irpina.

I tre agenti sono accusati di lesioni personali aggravate e falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici. II provvedimento è stato disposto dal gip del Tribunale di Avellino, su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino che ha coordinato le indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale e della polizia penitenziaria avellinesi.

L’attività trae origine dal violento pestaggio patito da un detenuto all’interno della propria cella. Le indagini hanno accertato che i tre avrebbero consentito l’aggressione del detenuto da parte di altri quattro reclusi (indagati anch’essi), permettendo a questi ultimi di accedere alla sua cella. Dagli accertamenti è inoltre emerso che gli agenti avrebbero falsificato le relazioni di servizio sui fatti allo scopo di depistare le indagini in corso. Ancora da chiarire il movente che ha scatenato la violenta aggressione, le cui dinamiche sono emerse nell’ambito di altri accertamenti sulla struttura carceraria irpina.

venerdì, 9 Dicembre 2022 - 11:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA