Csm, primo scrutinio: nessun voto per Bianchini, testa a testa tra Pinelli e Romboli ma il quorum non c’è


Al primo scrutinio per la docente Daniela Bianchini, espressione di Fratelli d’Italia, non è arrivato neanche un voto.

Lo scontro si è polarizzato subito tra due candidati, il professore Roberto Romboli (espressione del Pd) e l’avvocato penalista Fabio Pinelli (espressione della Lega). Ed è testa a testa.

Il primo scrutinio si è concluso con un leggero vantaggio per Pinelli: a lui sono andati 14 voti. Tredici voti sono andati a Romboli. Cinque le schede bianche. I votanti, a scrutinio segreto, sono stati 32. Il quorum (pari a 17 voti) però non è stato raggiunto e dunque si sta procedendo a una nuova votazione.

In mattinata la Commissione per la verifica dei titoli del Csm ha risolto la questione di presunta ineleggibilità che si era profilata per il professor Romboli.

Necessario dunque il secondo scrutinio.

— Segui gli aggiornamenti: Csm, secondo scrutinio: Pinelli guadagna un voto su Romboli ma non basta. Ora la differenza la faranno le ‘schede bianche’

mercoledì, 25 Gennaio 2023 - 11:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA