Belvedere e punto ristoro al monte Echia, bando per l’opera pubblica da 2 milioni dopo l’interdittiva antimafia alla ditta

Monte Echia

Sistemazione del belvedere, nuovo ascensore e un punto ristoro: ripartono i lavori a monte Echia. Dopo l’interruzione delle opere di riqualificazione dell’area – dovuta all’interdittiva antimafia che aveva colpito la ditta appaltatrice – l’amministrazione comunale per accelerare i tempi di realizzazione ha inserito i lavori previsti e non terminati e quelli migliorativi nel Patto per Napoli, prevedendone il relativo stanziamento. Un escamotage per garantirsi la copertura finanziaria del progetto di completamento che interessa l’antico promontorio di Pizzofalcone. Il nuovo bando di gara verrà pubblicato nei prossimi giorni.
Ecco come cambierà il monte Echia
Il progetto di completamento dei lavori di Monte Echia, riguarda la realizzazione dell’impianto ascensore, il collegamento tra l’abitato di Santa Lucia e la sommità di Monte Echia, la relativa scala di sicurezza in ferro, i locali di uscita della scala e dell’ascensore e un punto ristoro, il tutto progettato per avere il minore impatto visivo e infine la sistemazione del Belvedere. Il costo dell’opera pubblica sarà di circa 2milioni di euro.

lunedì, 5 febbraio 2018 - 13:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA