Rapina a mano armata a Frattamaggiore Conflitto a fuoco, bandito morto | Segui le news


Un tentativo di rapina è finito nel sangue a Frattamaggiore. All’interno di una gioielleria della cittadina a Nord di Napoli si è verificato un conflitto a fuoco tra una gang di malviventi e il gioielliere. Nella sparatoria il rapinatore ha perso la vita, a sparare .- secondo quanto ricostruito dagli investigatori – è stato il gioielliere.
I fatti si sono verificati pochi minuti prima delle 19 all’interno della gioielleria Corcione di corso Durante. Nelle fasi concitate della rapina, è intervenuto un poliziotto libero dal servizio che, dopo aver capito ciò che stava accadendo, è intervenuto bloccando uno dei rapinatori che è stato condotto nel vicino commissariato. Almeno altri due banditi sarebbero riusciti a fuggire e ora sulle loro tracce ci sono i poliziotti. Al momento la dinamica dell’accaduto è ancora al vaglio degli investigatori. Secondo una prima ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, i malviventi erano in quattro e avrebbero agito con il volto coperto da maschere di Carnevale, giungendo nella zona di via Durante in sella a degli scooter. La vittima è di Caivano, gli altri soggetti, invece, sarebbero dell’Europa dell’Est, verosimilmente albanesi.
I poliziotti hanno trovato sul marciapiedi a pochi passi dal negozio due pistole: una calibro 9X21 e una pistola a tamburo. Entrambe le armi sono state sequestrate.

SEGUONO APPROFONDIMENTI

sabato, 10 febbraio 2018 - 19:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA