Caso Consip, Scafarto fuori dall’Arma: sospeso dal servizio per un anno
E’ il carabiniere accusato di depistaggio

Il carabiniere del Noe Gianpaolo Scafarto

Sospeso dal servizio. Per un anno. Gianpaolo Scafarto, il carabiniere del Noe al centro dell’inchiesta sul ‘caso Consip’ con l’accusa di depistaggio, appende la divisa al chiodo. E lo fa per ordine del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma che ha emesso nei  confronti del militari un’ordinanza di misura interdittiva. Scafarto era stato raggiunto a dicembre da una prima interdittiva poi annullata per un vizio formale. In quel caso il provvedimento riguardava anche il colonnello ex Noe Alessandro Sessa, che però si è autosospeso dal servizio e quindi nei sui confronti non e’ stata emessa nuova ordinanza.

giovedì, 25 gennaio 2018 - 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA