Pizzo alle mense scolastiche, inchiesta sui clan Mallardo e i De Rosa: 9 arresti

carabinieri

Volevano imporre il “pizzo” anche alle mense scolastiche: 9 arresti nel napoletano. I carabinieri del Comando provinciale di Napoli nell’ambito di indagini coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a carico di 9 persone ritenute vicine, a vario titolo, a due clan camorristici: una facente capo ai “Mallardo” e operante sulla zona costiera di Giugliano in Campania e l’altra, al clan “De Rosa”, operante sul territorio di Qualiano (Napoli). Gli indagati attraverso l’uso di armi e con l’intimidazione, estorcevano denaro ai danni di ditte edili, pescherie e alberghi. Le indagini dei militari della Compagnia di Giugliano in Campania erano partite dopo la denuncia del dirigente di una ditta distributrice di pasti ad alcuni plessi scolastici nella zona di Varcaturo e Lago Patria: dove alcuni addetti alle consegne erano stati avvicinati da soggetti che con minacce esplicite. (Seguono aggiornamenti)

Leggi anche:
– Lavoro, la beffa del decreto dignità: divorati i contratti a termine, licenziamenti a raffica e ressa ai centri per l’impiego
– Confondono la Lega di Salvini con la Lega Navale e imbrattano il muro sbagliato
– Accoltella il fratello della compagna perché contrario alla loro convivenza
– Scontri Inter-Napoli, otto indagati per la morte di Berlardinelli e Da Ros collabora nonostante le pressioni della curva
– Ischia, controlli nei locali della movida: lavoratori a nero e alcol venduto a minorenni, scattano le sanzioni

martedì, 8 gennaio 2019 - 09:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA