Carabiniere ucciso, l’assassino avrebbe ucciso per ritorsione dopo alcuni controlli Il militare rimasto ferito è di Caserta

Carabiniere Foggia
Il maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro, ucciso questa mattina nel Foggiano

Per ora è solo un’ipotesi, ché il 64enne Giuseppe Papantuono non ha ancora spiegato perché stamattina ha sparato a sangue freddo contro due carabinieri, ammazzando il maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro e ferendo il 27enne Pasquale Casertano, residente a Caserta ma in servizio nel Foggiano come prima assegnazione. Papantuono avrebbe aperto il fuoco per ritorsione, perché stanco dei numerosi controlli cui era stato sottoposto nei giorni scorsi a seguito di posti di blocco, da esponenti delle forze dell’ordine.

L’uomo era a piedi, ha estratto la pistola ed ha sparato contro l’auto dei carabinieri con una pistola calibro 9. A precisarlo il comandante provinciale dei carabinieri di Foggia, il colonnello Marco Aquilo. «Stiamo cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto – ha detto – il delitto è avvenuto durante un normale servizio». Il maresciallo ucciso era vicecomandante della stazione carabinieri di Cagnano Varano, in sevizio dal 2013. Non era sposato e viveva a San Severo (Foggia) con il padre. L’arma del delitto sarebbe già stata recuperata. In merito al 64enne bloccato nell’immediatezza del fatto, Aquilio ha precisato: «E’ una persona censurata, a noi già nota. Stiamo facendo tutto il possibile per assicurarlo alla giustizia con tutti gli elementi più solidi che possiamo raccogliere».

Insieme al maresciallo rimasto vittima della furia di Papantuono c’era anche un collega 23enne, Pasquale Casertano, residente a Caserta ma nella cittadina foggiana come prima assegnazione. L’uomo sarebbe stato colpito da due proiettili, uno all’addome e uno al braccio ma non sarebbe in pericolo di vita. Alle 17 il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il comandante generale dell’Arma giovanni Nistri, andranno alla Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo per fare visita al militare dell’Arma ferito.

Leggi anche:
– Carabiniere ucciso nel Foggiano, l’omaggio dell’Arma: «Siamo tutti orfani di Vincenzo» A novembre morì Emanuele Reali
– Mattarella in visita al rione Sanità, il grido d’aiuto dei residenti: «Finite le passerelle, qui torna la paura»
– Spari ad un posto di blocco: muore un maresciallo dei carabinieri, ferito il collega. Fermato un 67enne nel Foggiano
– Moto rubate e pronte per il mercato estero, scoperto deposito nel Napoletano | Video
– Bambina di 4 anni vittima di violenze, confessa uno zio: arrestato nella notte
– In auto con 6,5 chili di cocaina, era diretta alle ‘piazze’ di San Giovanni a Teduccio Bloccato il corriere in autostrada
– Marsala, commozione al funerale di Gianni Il parroco: «Un segno nella nostra vita» Morto per arresto cardio circolatorio
– Incidente mortale nel Napoletano, operatore ecologico muore sul colpo 19enne arrestato per omicidio stradale

sabato, 13 aprile 2019 - 16:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA