Benevento, napoletana prova a introdurre in carcere un panetto di hashish

Agenti Polizia

Una trentenne napoletana ha tentato di introdurre un panetto di hashish nel carcere di Benevento per cederlo, durante il colloquio settimanale, a un suo parente detenuto. Sono stati i cani antidroga Barry e Igor ad incastrare la giovane, che è stata arrestata prima dell’ingresso nell’istituto penitenziario e messa ai domiciliari, nell’ambito dei controlli eseguiti dal comandante dei “baschi azzurri” Linda De Maio in collaborazione con il Reparto Specializzato del Nucleo Regionale Cinofili Campania.

«Cospicuo il bilancio dei controlli eseguiti ieri – commenta Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp – con circa diecimila euro di contravvenzioni per violazioni del CdS, un arresto, sequestro di autovetture e droga oltre a perquisizioni domiciliari nel Napoletano». L’operazione è stata condotta in coordinamento con il Reparto di polizia stradale di Benevento e la Stazione Carabinieri di Monteruscello (Pozzuoli)

Leggi anche:
– Tenta di estorcere denaro a un anziano dopo averlo speronato e picchiato a Napoli
Evasione fiscale da un milione di euro, scatta il sequestro per recuperare i soldi Guai per un’azienda di Torre del Greco
– Cardito, bimbo di 7 anni ucciso di botte: Noemi e i lividi sulle braccia usate come scudo, in cella l’uomo della madre
– Farmaci contraffatti, sgominate 2 bande. A capo di una c’erano due napoletani L’operazione del Nas in 10 province italiane

martedì, 29 gennaio 2019 - 10:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA