Vede i carabinieri e fugge, ma l’auto si ribalta nell’inseguimento: la compagna muore, arrestato 27enne di Secondigliano

carabinieri

Quando ha visto i carabinieri è fuggito con la sua auto, andandosi a schiantare contro la caserma della Forestale: nell’incidente è morta la sua compagna. Francesco Avolio, 27enne originario delle ‘Case Celesti’ a Secondigliano ma domiciliato a Castelvolturno, è ora piantonato in ospedale e in stato di fermo con le accuse di omicidio stradale e resistenza a pubblico ufficiale. Arrestato per spaccio di droga nel dicembre scorso e detenuto ai domiciliari, Avolio era tornato in libertà proprio ieri.

L’incidente si è verificato stamattina sulla Statale Domiziana una pattuglia dei Carabinieri. L’uomo era alla guida di una “Audi” con targa tedesca quando ha superato a tutta velocità una macchina dei carabinieri, impegnati in un servizio di controllo del territorio. I carabinieri, a questo punto, si sono gettati al suo inseguimento ma dopo due chilometri, nel Comune di Castel Volturno, l’auto guidata da Avolio si è schiantata contro il muro esterno della Caserma dei Carabineri Forestali. A bordo dell’auto c’era una donna, sua compagna, che è morta nello schianto: si chiamava Cristina Stanganella e aveva 33 anni.

Leggi anche:
– 
Skype arriva nelle carceri italiane, così cambiano i colloqui tra detenuti e familiari
– Roma, bidello ai domiciliari: accusato di avere molestato alunne, una aveva 5 anni
Porto di Livorno, cocaina dal Sud America: 650 chili nascosti in sacchi di caffé, fermato business da 130 milioni | Video
Parcheggiatori abusivi, maxi blitz della polizia: 170 daspo urbani a Napoli
Cardito, bimbi massacrati di botte: dopo il pestaggio, il patrigno andò in farmacia per comprare una pomata per medicarli
– Autostrade, 5 viadotti a rischio crollo: indagate 10 persone per falso

giovedì, 31 gennaio 2019 - 15:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA