Napoli, scooter in acqua per scommessa: Balotelli verso l’iscrizione nel registro degli indagati, già indagato Buonocore

Balotelli

Come era prevedibile, la procura della Repubblica di Napoli mette i primi punti fermi all’indagine aperta sull’ultima follia dell’attaccante della Nazionale Mario Balotelli: a seguito della segnalazione inviata in procura da parte degli agenti della Polizia Municipale, l’ufficio giudiziario guidato dal procuratore Giovanni Melillo ha aperto un fascicolo di indagine.

Fascicolo che, per ora, conta come indagato esclusivamente l’uomo che, raccogliendo la sfida lanciata dal calciatore, s’è gettato nello specchio antistante il molo di Mergellina in sella a uno scooter: lo stabiese Catello Buonocore, imprenditore e amico di Balotelli, deve rispondere di reati di carattere ambientale e violazioni del codice della strada. Balotelli invece non è stato ancora iscritto nel registro degli indagati solo per una questione legata a delle notifiche: per lui si profila la contestazione di istigazione a delinquere.

La vicenda risale a sabato 6 luglio: le indagini della Capitaneria di Porto e della Polizia Municipale presero spunto da un video postato sul web dove si vede l’imprenditore che, istigato dal calciatore, accetta duemila euro per lanciarsi in mare in sella a uno scooter. Il mezzo è risultato di proprietà di una terza persona, denunciata in quanto il motociclo è risultato privo di assicurazione e revisione. Alle denunce di Capitaneria di Porto e Polizia locale hanno fatto seguito quelle di un consigliere regionale e di altri due cittadini.

venerdì, 19 luglio 2019 - 13:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA