Napoli, nuova protesta dei lavoratori Whirlpool. La Fiom: «L’azienda rispetti gli accordi»

whirlpool corteo

Gli operai della Whirpool di via Argine tornano a farsi sentire. Dopo il corteo della settimana scorsa, questa mattina uomini e donne dello stabilimento napoletano sono scesi di nuovo in strada per tenere accesi i riflettori sul nebuloso destino della fabbrica di Ponticelli. Sono partiti dal piazzale dello stabilimento diretti verso l’ingresso dell’autostrada A3, intenzionati anche questa volta a bloccare lo svincolo ma sul posto c’era una camionetta della polizia che l’ha impedito. Da lì si sono recati in via Galileo Ferraris dove hanno attuato un blocco stradale fino alle 13.30 circa. Il prossimo 29 gennaio a Roma, ci sarà l’ennesimo tavolo tecnico tra azienda, sindacati e ministero dello Sviluppo economico.

«Oggi, 23 gennaio, i lavoratori – afferma Massimiliano Guglielmi, segretario generale Fiom Campania – hanno nuovamente manifestato all’esterno dello stabilimento di via Argine, per tenere alta l’attenzione sulla vertenza, in vista della ripresa del tavolo negoziale del 29 gennaio al ministero dello Sviluppo economico». «Whirlpool continua a mantenere le posizioni assunte a maggio scorso. Invece, noi chiediamo che l’azienda rispetti gli accordi e la manifestazione odierna va inquadrata nel percorso più generale di mobilitazione che vedrà i lavoratori, a Roma, nel giorno dell’incontro tra Governo, sindacati e azienda» conclude Guglielmi.

Leggi anche:
– Reddito di cittadinanza, scoperti 237 ‘furbetti’: c’è il proprietario di una Ferrari
– Omicidio stradale, il cantante Michele Bravi chiede di patteggiare un anno e 6 mesi: nell’incidente morì una 58enne
– Arrestato a Dubai perché scambiato per il narcos Carbone: 40enne scarcerato dopo un mese, verifiche sull’errore
– Napoli, ai domiciliari l’ortopedico Iannelli: accusato di bancarotta fraudolenta, sequestro di beni per 5 milioni
– Appalti in cambio di voti, Zagaria: «Diedi 50mila euro per la candidatura della compagna di Carmine Antropoli»
– Napoli, agguato di camorra in una sala giochi a Miano: ucciso un 44enne
– Camorra, ‘pizzini’ del boss Lo Russo dal 41bis: arrestato agente della Penitenziaria, incastrato dal ras divenuto pentito
– Camorra, le minacce del boss Luongo al figlio di un pentito: «Devi dirmi dove si nasconde e da qui te ne devi andare»

giovedì, 23 gennaio 2020 - 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA