Portici, imprenditore delle calzature evade l’Iva per 800mila euro: ai domiciliari


Fatture per operazioni inesistenti: con questo sistema un imprenditore di Portici, in provincia di Napoli, avrebbe evaso l’Iva riuscendo a risparmiare ben 800mila euro.

E’ quanto sostengono i finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore che hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare a carico dell’uomo: l’imprenditore, attivo nel settore calzaturiero, è stato posto agli arresti domiciliari.

Notificate anche tre misure interdittive dalle cariche societarie e di impresa e un sequestro preventivo di oltre 800mila euro.

Il meccanismo fraudolento, secondo la Procura, sarebbe andato avanti dal 2016 al 2020 e si sarebbe avvalso di fatture false che avrebbero permesso di sottrarre a tassazione una base imponibile di 3,5 milioni di euro e di evadere l’Iva. 

giovedì, 4 Agosto 2022 - 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA