Roma, crolla il tetto di una chiesa al Foro Romano: carabinieri sul posto


Se fosse accaduto una domenica mattina o durante la celebrazione di un matrimonio, a Roma si sarebbe consumata l’ennesima strage di innocenti. Questo pomeriggio, intorno alle 14.55, una parte del tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, al Foro Romano, le cui fondazioni coprono il Carcere Mamertino (dove l’agiografia cristiana vuole reclusi in epoca neroniana gli apostoli Pietro e Paolo), ha ceduto.

Una volta è letteralmente crollata. Per fortuna la chiesa era chiusa. Sul posto i carabinieri del Comando di Piazza Venezia e i vigili del fuoco. La chiesa – costruita tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600 – è meta di visite per essere stata costruita sopra l’ex carcere Mamertino, che ha ospitato in prigionia i santi Pietro e Paolo. Ma è anche molto richiesta per celebrare matrimoni. La chiesa di San Giuseppe dei Falegnami è di proprietà del Vicariato. La manutenzione è di competenza della soprintendenza archeologica del Mibac. Al parco del Colosseo compete invece il sottostante Carcere Mamertino. (Clicca sul link per seguire gli aggiornamenti)

–>> Leggi anche: 
– Febbre del Nilo, altri due morti: un decesso in Veneto e uno in Emilia Romagna
– Morto sul lavoro 18 anni nel silenzio delle istituzioni: addio a Gabriele e ai suoi sogni di giocare a calcio. A Pavia altro incidente
– Ruba al cliente 264mila euro e compra casa e auto, finisce in carcere avvocato dell’Avellinese
 Strage in Tribunale a Reggio Emilia, Stato condannato: un milione e mezzo ai parenti delle vittime | La storia
 Palagiustizia, sgombero rinviato di 4 mesi: magistrati e cancellieri restano nella sede a rischio crollo. E Bonafede sparisce

giovedì, 30 agosto 2018 - 15:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA