Tentano di sfuggire ad un posto di blocco dei carabinieri ma sbattono contro un palo: morti due 19enni nel Bolognese

Carabinieri

Due ragazzi di 19 anni hanno perso la vita questa notte in un incidente stradale a San Giorgio di Piano, nel Bolognese, mentre in auto tentavano di sfuggire a un posto di blocco. E’ accaduto attorno alle 4.30 del mattino, quando una pattuglia dei carabinieri stava effettuando un posto di controllo alla circolazione stradale in via dell’Industria ad Argelato. I militari hanno visto sopraggiungere un Range Rover che, alla vista del blocco, a 200 metri circa, ha frenato bruscamente, invertendo il senso di marcia e dandosi alla fuga. I carabinieri sono subito risaliti in auto per intervenire e inseguire i ‘fuggitivi’ ma il veicolo si era già dileguato per le vie adiacenti. Ripercorrendo la strada a ritroso, a distanza di qualche chilometro, in via Mascarino, nel Comune di San Giorgio di Piano, i militari dell’Arma hanno ritrovato il Range Rover: probabilmente a causa dell’alta velocità, il veicolo era uscito di strada, andando a sbattere contro un palo della luce. Per i due ragazzi a bordo non c’è stato scampo. Sono morti sul colpo. I carabinieri hanno identificato le due giovani vittime: si tratta di Anas Foukahi, 19 anni, d’origine maghrebina ma nato a Cento, nel Ferrarese, che era al volante del fuoristrada. Seduto a fianco c’era un suo amico e coetaneo, Pietro De Matteis, tatuatore di Pieve di Cento, paese in provincia di Bologna. Sono loro i due ragazzi che stanotte hanno perso la vita in terribile incidente stradale a San I carabinieri hanno fatto sapere che il pm di turno non ha disposto l’autopsia e ora i due corpi si trovano nella camera mortuaria di Bentivoglio, a disposizione delle famiglie.

Leggi anche:
– Nel Bolognese
trovato ordigno bellico armato di spolette, da evacuare 1600 persone per le operazioni di ‘bonifica’
– Imputati detenuti ammassati in gabbia e avvocati in piedi per quasi otto ore | Le disfunzioni del sistema Giustizia
– 
Inferno di fuoco in California: 9 morti, distrutta la cittadina di Paradise e Malibù brucia. Le star lasciano le ville
– Trasportavano 12 chili di droga in busti e barattoli di maionese, 3 arresti a Fiumicino
Truffa informatica a tour operator Napoletano, 27 persone indagate Sequestrati beni per 1,4 milioni di euro
– Virginia Raggi imputata per falso, la procura chiede dieci mesi: nuova grana per il Movimento Cinque Stelle
– Favori in cambio dell’assunzione del figlio, ai domiciliari alto dirigente dell’Ispettorato del Lavoro di Napoli: sequestro di beni
– Processi lenti, se la prescrizione è la conseguenza di una disfunzione | Le nostre storie sui guasti della Giustizia

sabato, 10 novembre 2018 - 10:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA