Roma, truffa alle assicurazioni: domiciliari per ex questore di Firenze e 2 poliziotti

Polizia

Secondo la procura, danneggiavano le proprie palestre e poi denunciavano di avere subito un atto vandalico con l’obiettivo di incassare il risarcimento delle assicurazioni al fine di rinnovare i locali. Per questo tre ex poliziotti, tra cui anche un l’ex questore di Firenze Federico Ricciuto, tutti già in pensione, sono stati arrestati a Roma con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, frode assicurativa e simulazione di reato. A scoprire l’attività illecita gli agenti del commissariato Aurelio.

Su disposizione del gip Flavia Costantini, sono finiti agli arresti domiciliari Raffaele Micillo, già questore di Firenze e in pensione dall’aprile del 2016, e gli ex poliziotti Federico Ricciuto e Vincenzo Barbato. I fatti sono avvenuti tra il 2016 e il 2018 e hanno riguardato palestre a Roma nella zona di via Boccea e in via Prenestina. I locali venivano imbrattati con vernice nera, in alcuni casi i macchinari venivano danneggiati e i pavimenti resi inutilizzabili con lo scollamento del parquet.

Gli inquirenti, coordinati dal procuratore aggiunto Lucia Lotti, hanno accertato che gli indagati dopo un primo danneggiamento si erano affrettati ad investire «oltre 310mila euro per l’acquisto di nuovi attrezzi, in sostituzione di quelli ritenuti inservibili, nonostante la palestra fosse priva di sistema di allarme, di telecamere di sicurezza e munita soltanto di una porta a serratura».

Dall’attività di indagine è emerso che gli episodi, avvenuti ad un paio di anni di distanza, avevano dinamiche e modalità identiche. Per il gip gli indagati hanno percepito «periodicamente, con l’aiuto anche di amici e parenti, in modo fraudolento, indennizzi assicurativi, per rifinanziarsi e lucrare doppiamente, in quanto i macchinari apparentemente danneggiati, hanno in realtà un mercato dell’usato che rende loro un ulteriore guadagno, collaterale al risarcimento principale».

Leggi anche:
– Giustizia a pezzi, paura ad Arezzo:
 cede porzione di un terrazzo del Tribunale 
Sfiorati avvocati nell’ufficio sottostante
– Lavoro interinale, la società Alma sotto inchiesta. Frode da 70 milioni, ci sono 27 indagati: 3 in carcere, ai domiciliari consulenti fiscali. Sequestri in tutta Italia
– Inchiesta insabbiata su una clinica, imputazione coatta per un magistrato. Abate accusato di abuso d’ufficio: era pm a Varese all’epoca dei fatti, ora è in servizio a Como
– L’incubo di una 19enne a Catania: violentata dal branco conosciuto al bar, acquisito un video girato da un indagato
– Prende a calci l’ex compagna incinta, 34enne finisce in prigione: è un ex pugile. Le botte davanti alla figlia di 10 anni
– L’omicidio di Nicoletta Indelicato | Il forte abbraccio di Marsala a Nicoletta. L’omelia del Vescovo: «Uccisa da mano violenta e mente mossa da feroce follia»
– Battisti confessa ai pm i 4 omicidi: «All’epoca pensavamo fosse una guerra giusta, adesso chiedo scusa»

martedì, 26 marzo 2019 - 17:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA