Avvocati sotto attacco degli hacker, tentativo di ‘assalto’ al sito dell’Ordine di Napoli e gli accessi vengono bloccati

Toghe

La posta elettronica certificata con la legalmail è ancora ko. Dopo l’attacco hacker di Anonymous che ha violato le mail di 30mila iscritti all’Ordine degli avvocati di Roma e, prima ancora, ha colpito i fori di Piacenza e di Matera, in tutta Italia si registrano difficoltà per civilisti e penalisti ad eccedere alla propria Pec. Il servizio fornito dalla Lextel è in crisi e ancora non sono chiare le dimensioni dell’attacco che ha colpito direttamente il sistema del più importante gestore di Pec più utilizzate dagli avvocati.

Ma non è tutto, perché in queste ore da Napoli arrivano notizie preoccupanti circa nuovi attacchi hacker che riguardano direttamente gli Ordini degli avvocati di queste due realtà. E’ certo che gli hacker hanno provato ad attaccare anche il sito istituzionale degli avvocati napoletani, ma il tentativo non è riuscito. Il sistema informatico già allertato nei giorni precedenti, è entrato in protezione massima e non ha consentito tale accesso. Per motivi di sicurezza ed in via cautelativa, l’accesso nell’area riservata dedicata agli iscritti dell’Ordine di Napoli (circa ventimila) sarà, però, inibita fino al ripristino degli standard di sicurezza ordinari, restando invariata la consultazione delle aree restanti del sito stesso.

Leggi anche:
– 
Napoli, affitti a prezzi stracciati per le cavità del sottosuolo, 9 indagati: danno erariale da 30 milioni di euro
Attacco alle Pec fornite da Lextel, problemi per gli avvocati di tutta Italia. Segnalazioni anche da Napoli
– Cinque procure in attesa di un capo: Roma, Salerno, Brescia, Torino e Perugia. Comincia la valutazione dei candidati
– Salerno, strattoni e capelli tirati ai bimbi Indagate tre maestre di un asilo
– Faida a Napoli, Matteo Salvini: «In città liberi più di 10mila condannati, serve un nuovo piano carceri e assunzioni»
– Napoli, processo sull’omicidio Materazzo: la Corte ‘brucia’ la richiesta della difesa Discussione e sentenza entro oggi

Quanto alle Pec migliaia di avvocati italiani in queste ore non riescono ad accedere al servizio. La Polizia postale ha infatti attivato un blocco per verificare su 150.000 pec, legalmail e inforcert, eventuali anomalie di accesso avvenute nelle ultime 36 ore.

mercoledì, 8 maggio 2019 - 13:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA