Napoli, scivola a causa del percolato perso dal compattatore di una ditta di raccolta rifiuti: è morto il 26enne Giuseppe Menale

Il 26enne Giuseppe Menale, deceduto a seguito di un incidente

Il cuore di Giuseppe Menale si è fermato. Si è fermato all’ospedale Cardarelli di Napoli dove il 26enne era ricoverato dal 6 settembre a seguito di un incidente stradale.

Giuseppe, residente in vico Lepre a Pontenuovo, era in sella alla propria moto quando, in via Cesare Rossarol è scivolato a causa di una scia di percolato fuoriuscita da un compatattore di una ditta di raccolta rifiuti con sede a Peschiera Borromeo, nel milanese, che collabora con Asìa. Ieri sera i suoi amici si erano radunati in preghiera davanti all’ospedale Cardarelli.

Giuseppe era un grande tifoso del Napoli. Sulla sua morte la procura della Repubblica di Napoli ha aperto un’inchiesta. Disposta l’autopsia.

Leggi anche:
– 
Circumvesuviana, in ritardo anche gli annunci per comunicare i ritardi: all’Eav si è persa la cognizione del tempo
– Droga nel carcere femminile di Pozzuoli, la scoperta delle unità cinofile
– Navigator campani, domani scade l’ultimatum del difensore civico a De Luca «Non firmare è un atto grave»
– Carabiniere ucciso, operazione senza auto di supporto: la verità nelle conversazioni tra Varriale e la centrale operativa
– Csm, i magistrati in crisi di credibilità copiano i grillini: diretta streaming per i candidati alle elezioni suppletive
– Castellammare di Stabia, blitz contro il clan D’Alessandro: 12 indagati | Video
– Incidente stradale nel Casertano, bimbo di 8 anni muore dopo essere stato investito da un’automobile

martedì, 10 settembre 2019 - 13:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA