Fase 2, bonus per l’acquisto di bici elettriche e monopattini. Rimborsi per biglietti ed abbonamenti non sfruttati

Eav

Una diminuzione della mobilità nella Fase 1 ed una serie di accorgimenti che limiteranno giocoforza gli spostamenti ‘di massa’ nella Fase 2: tra i settori che hanno subito e subiranno conseguenze per l’emergenza Coronavirus che ha investito l’Italia c’è il trasporto pubblico locale e regionale per il quale il Governo, attraverso il Dl Rilancio, ha previsto l’istituzione, presso il Ministero dei Trasporti, di un fondo destinato a compensare la riduzione dei ricavi tariffari. Riduzione relativa ai passeggeri nel periodo che va dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020, calcolata tenendo presente la media dei ricavi tariffari relativi ai passeggeri registrata nello stesso periodo del biennio 2018-2019.

Previsti anche incentivi alla mobilità sostenibile alternativa al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l’emergenza. Scatta dunque il ‘Programma sperimentale buono mobilità’ che prevede una serie di bonus. In particolare, ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti è riconosciuto un buono mobilità, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a 500 euro, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Tale “buono mobilità” può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste. Al riguardo, si prevede lo stanziamento di ulteriori 50 milioni di euro per l’anno 2020, per un totale di 120 milioni di euro per tale annualità. Per gli anni 2021 e seguenti il Programma incentiva il trasporto pubblico locale e regionale e forme di mobilità sostenibile ad esso integrative a fronte della rottamazione di autoveicoli e motocicli altamente inquinanti. Si prevede che il buono venga riconosciuto per la rottamazione della tipologia di autovetture e di motocicli indicati dal primo gennaio al 31 dicembre 2020; tale buono può essere impiegato anche per l’acquisto di segway, hoverboard, monopattini e monowheel.

Inoltre, il decreto amplia la normativa vigente che prevede il finanziamento di progetti per la creazione, il prolungamento, l’ammodernamento e la messa a norma di corsie riservate per il trasporto pubblico locale, ricomprendendo anche le piste ciclabili; viene introdotto il rimborso dei costi sostenuti per l’acquisto di abbonamenti di viaggio per servizi ferroviari e di trasporto pubblico dai viaggiatori pendolari. Possono accedere alla richiesta di ristoro i possessori di un abbonamento ferroviario o di trasporto pubblico locale in corso di validità durante il periodo interessato dalle misure governative e non hanno potuto utilizzare, del tutto o in parte, il titolo di viaggio. Il rimborso può avvenire mediante l’emissione di un voucher o il prolungamento della durata dell’abbonamento.

Leggi anche:
– 
Spacciatore col reddito di cittadinanza arrestato dalla Guardia di Finanza: in casa aveva 30mila euro
– 
Napoli, 20enne accoltellato davanti ad un locale del Vomero: lite scattata per una mascherina non indossata
– 
Mascherine e gel disinfettante non a norma, scatta il sequestro nel Napoletano: 6mila dispositivi Ffp2 e Ffp3 sotto chiave
– 
Editoria, sciopero di 48 ore dei giornalisti dell’Ansa contro i tagli prospettati dall’azienda
– 
Nubifragio su Milano, esonda il fiume Seveso: allagati interi quartieri. Preoccupa anche il Lambro
– 
Coronavirus in Campania: +15 contagi e zero positivi tra chi è tornato da fuori. Mille test rapidi in Procura a Napoli
– Coronavirus, morte 262 persone. I nuovi casi sono 992. Oltre 500 in Lombardia. Basilicata e Sardegna senza contagi

venerdì, 15 maggio 2020 - 09:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA