Strage di Corinaldo, condannata la ‘banda dello spray’: pene tra i 10 e i 12 anni per gli imputati

La tragedia di Ancona
La strage in discoteca a Corinaldo

Sei condanne ad Ancona a pene comprese tra i 10 e i 12 anni e quattro mesi di carcere per la ‘banda dello spray’, giovani del Modenese che entrarono in azione la sera tra il 7 e l’8 dicembre 2018 nella discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo per commettere furti con strappo utilizzando spray al peperoncino: cinque adolescenti e una madre 39enne morirono nella calca. La sentenza è stata emessa in abbreviato dal gip Paola Moscaroli del Tribunale di Ancona.

Confermati l’omicidio preterintenzionale, rapine, furti con strappo e lesioni personali. Cade l’accusa associativa. Le pena più alta a Ugo Di Puorto e Raffaele Mormone (12 anni e 4 mesi). Undici anni e 6 mesi ad Andrea Cavallari, 11 anni e 2 mesi a Moez Akari, 10 anni e 11 mesi a Souhaib Haddada e 10 anni e 5 mesi a Badr Amouiyah. La procura aveva chiesto pene comprese tra 16 e 18 anni di carcere ma l’accusa di associazione per delinquere non è stata riconosciuta contrariamente, invece, a quelle di omicidio preterintenzionale, rapine, furti con strappo e lesioni personali.

Leggi anche:
– Terra dei fuochi, mappatura aerea con l’alta tecnologia contro i roghi e la gestione illegale dei rifiuti
– Alto impatto a Torre Annunziata, setacciato il ‘Quadrilatero’: rinvenute una mitragliatrice e un ordigno | Foto
Carabinieri arrestati a Piacenza, il gip respinge le istanze di revoca della misura di alcuni indagati
«Papà ci vuole uccidere»: a 12 anni chiama i carabinieri e fa arrestare il genitore
Migranti, altri 4 sbarchi a Lampedusa: arrivati 47 profughi. Nella notte protesta di alcuni turisti a Porto Empedocle
 Nola, esce di casa per recarsi in stazione e scompare: appello dei parenti per ritrovare Claudia

 

giovedì, 30 luglio 2020 - 16:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA