Botte alla compagna e acqua bollente sulla schiena: arrestato marito violento, la donna ha ustioni di secondo grado

Abusi

Botte con un bastone di ferro, acqua bollente sulla schiena, ma anche offese, abusi davanti ai tre figli, tutti minorenni. E’ quanto ha subìto una donna per tanto tempo: arrestato, a Casola di Napoli, il marito.

L’uomo, con precedenti per spaccio ed evasione, è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia aggravati e lesioni personali ai danni della moglie. L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dai carabinieri della stazione di Gragnano mediante la meticolosa acquisizione delle denunce da parte della vittima e la raccolta di numerose testimonianze anche di personale medico, ha consentito di accertare le responsabilità dell’indagato che ha percosso e offeso la moglie, costretta più volte a lasciare il tetto coniugale.

Ricostruiti anche due episodi di violenza consumatasi all’interno delle mura domestiche nel corso dei quali la donna è stata colpita con un bastone in ferro e fatta oggetto del lancio di acqua bollente alla schiena con ustioni di II grado.

Leggi anche:
– Circumvesuviana, controlli e sicurezza: denunciati due minorenni per droga Fermati a San Giorgio a Cremano
– Ponticelli, raid con estintori e creolina nell’istituto Archimede: la dirigente scolastica incontra il Questore
Camorra, blitz tra Pianura e Soccavo: colpito il clan Tommaselli, inchiesta nata dopo la latitanza del boss Carlo
– Camorra, inchiesta sui clan di Soccavo: «Vi uccidiamo tutti, anche i bambini».
Quelle minacce dei Vigilia ai Grimaldi
– ‘Ddl anticorruzione’, via libera del Senato: il testo sarà presto legge, cancellato il contestato ‘comma Vitiello’ | Le novità
– Esame avvocato, a Napoli la professione tira sempre meno: calo di 300 iscritti rispetto all’anno scorso

venerdì, 14 dicembre 2018 - 12:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA