Il tunnel per salvare Julen è troppo stretto: calcoli sbagliati, si torna a scavare

Le operazioni di soccorso

Un nuovo contrattempo nella corsa per salvare il piccolo Julen, il bimbo di due anni precipitato in un pozzo a 20 chilometri da Malaga il 13 gennaio scorso. Il tunnel verticale era terminato e i soccorritori si accingevano ad inserire la capsula, quando hanno scoperto che i tubi che devono rinforzare e rivestire le pareti sono di misure sbagliate e non si adattano. Le trivelle hanno incontrato roccia più dura e i tubi si sono rivelati troppo larghi.

Ai soccorritori non rimane altra scelta, c’è bisogno di allargare il tunnel verticale scavato fino al pozzo. Le macchine scavatrici dovranno dunque perforare nuovamente il terreno per allargarne il diametro. «Difficoltà tecniche sono affiorate con le guaine metalliche alla profondità di 40 metri», ha spiegato un portavoce del governo dell’Andalusia, citato da madia. Il portavoce ha detto che i tubi saranno rimossi e ogni sezione dovrà essere sostituita. «E’ impossibile stimare quanto tempo ci vorrà. Le operazioni sono giù iniziate». Quando sembrava dunque di essere a un passo dalla dirittura d’arrivo, nuove complicazioni ritardano il salvataggio che, da giorni, tiene la Spagna e il mondo con il fiato sospeso.

Leggi anche:
– Non pagano la tangenziale, la polizia scopre un matrimonio di convenienza
– Segreteria regionale Pd in Campania: Annunziata è il favorito ma è smacco per Casillo, nel suo feudo si impone Filippelli
– De Luca: «Decreto firmato, in arrivo 7600 assunzioni nel comparto sanità campano»
– Trascina una donna e tenta di violentarla, arrestato un 41enne a Napoli
– Benevento, furto nella villa di Mastella a Ceppaloni: rubati preziosi e documenti
– Malaga, finito il tunnel, i soccorsi si avvicinano al piccolo Julen | Video
–  Cucchi, un carabiniere intercettato: «Se c’è un collega in difficoltà dobbiamo aiutarlo»
– Riaperta la pizzeria di Gino Sorbillo Centinaia di persone in via dei Tribunali

martedì, 22 gennaio 2019 - 20:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA