Picchia la moglie davanti alle figlie, un’altra storia di violenza in famiglia a Cardito nel Napoletano

Carabinieri

Un’altra storia di violenza in famiglia da Cardito, nel Napoletano. Un uomo si rivela manesco e minaccioso dopo il ricongiungimento con moglie e figlie piccole. La vicenda riguarda due albanesi, lui in Italia da tempo per lavorare; fino a un mese fa si vedevano due volte l’anno e già nel corso delle rare visite in Albania l’uomo aveva mostrato un’indole aggressiva, ma la coppia era unita e aveva avuto due bambine che ora hanno 4 e 6 anni. Dopo un breve periodo di convivenza in Germania con la sorella della donna, i due avevano deciso di venire a vivere a Cardito, luogo ormai residenza dell’uomo.

Ma da quando è arrivata nel grosso centro alle porte di Napoli, la donna ha subito violenze nell’abitazione del marito culminate il 26 gennaio scorso da una aggressione a calci e pugni, insieme al lancio di uno smartphone che l’ha colpita all’addome. Solo ieri pomeriggio, quando il convivente è uscito per andare al lavoro, la donna, approfittando della sua assenza, è uscita in strada con le bambine chiedendo aiuto ai passanti e questi hanno chiamato subito i carabinieri.

I militari dell’Arma di Crispano hanno soccorso madre e figlie, raccolto la denuncia della donna che con l’aiuto di un interprete ha raccontato tutte le violenze subite e avviato i primi accertamenti, denunciando l’uomo per maltrattamenti in famiglia. La vittima è stata affidata ai medici dell’ospedale di Frattamaggiore che le hanno riscontrato vari traumi giudicati guaribili in 10 giorni; ora lei e le piccole sono affidate ai servizi sociali del Comune di Cardito.

Leggi anche:
– L’orrore a Cardito, il 24enne confessa: il piccolo Giuseppe ucciso di botte perché, giocando, aveva rotto il lettino | L’approfondimento
– Benevento, napoletana prova a introdurre in carcere un panetto di hashish
– Tenta di estorcere denaro a un anziano dopo averlo speronato e picchiato a Napoli
Evasione fiscale da un milione di euro, scatta il sequestro per recuperare i soldi Guai per un’azienda di Torre del Greco
– Cardito, bimbo di 7 anni ucciso di botte: Noemi e i lividi sulle braccia usate come scudo, in cella l’uomo della madre
– Farmaci contraffatti, sgominate 2 bande. A capo di una c’erano due napoletani L’operazione del Nas in 10 province italiane

martedì, 29 gennaio 2019 - 13:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA