Benzinai in sciopero il 17 luglio: protesta contro la trasmissione telematica degli scontrini all’Agenzia delle Entrate


Salvo contrordine, il 17 luglio sarà impossibile per automobilisti e centauri fare benzina. In questa data, infatti, ci sarà lo sciopero generale dei benzinai. La protesta è stata deliberata contro il Decreto Crescita. Al centro della ‘battaglia’ c’è l’obbligo di trasmettere telematicamente gli scontrini all’Agenzia delle Entrate. Nel Decreto crescita si stabilisce che i dati relativi ai corrispettivi giornalieri dei commercianti al minuto e assimilati siano trasmessi telematicamente all’Agenzia delle entrate entro dodici giorni dall’effettuazione della relativa operazione. Poi è stata introdotta una moratoria: nel primo semestre di vigenza dell’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi, che è scattata il primo luglio 2019 per i soggetti con volume di affari superiore a euro 400.000 e dal primo gennaio 2020 per gli altri soggetti, non si applicano le sanzioni previste dalla legge se la trasmissione telematica è effettuata entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

«Il decreto Crescita non accoglie le richieste di rinvio all’1 gennaio 2020 e impone da subito la memorizzazione dei corrispettivi, nonché la trasmissione degli stessi del mese luglio, entro il mese di agosto. Il tutto mentre i costruttori dei registratori di cassa telematici non consegnano le macchine (….) La grande totalità dei nostri operatori carburanti sarà costretta ad attuare una norma che non considera che il fatturato dei gestori carburanti è viziato e determinato dal peso preponderante delle accise», ha dichiarato Giuseppe Sperduto, presidente della Faib Confesercenti di Roma e vice presidente nazionale.

Critiche arrivano dalla Faib anche per i costi della fattura elettronica, previsti a carico dei gestori: «Onere che si abbatte sui benzinai per oltre 10 milioni di euro».  I benzinai di Roma e del Lazio si mobilitano in vista di una riunione urgente della Presidenza «per valutare le azioni da compiere a sostegno dell’iniziativa, senza escludere l’ipotesi di affiggere dei cartelli sulle stazioni di servizio».

Leggi anche:
– 
Bomba finta in tribunale per impedire un’udienza, 32enne rinviata a giudizio
– Docente ucciso mentre cambiava una gomma, 20enne ai domiciliari per omicidio stradale: trovato positivo alla cannabis
Traffico illecito di carburante in Campania, Calabria e Lazio: 49 indagati
Scontro totale tra Salvini e i magistrati: «Se un giudice sbaglia va licenziato, adesso serve una riforma seria»
– Cardarelli, concorso infermieri a rischio: quiz diffusi su WhatsApp prima del test,
il grillino Di Sarno interroga il ministro
– Vilipendio, Salvini ‘fugge’ dal processo: udienza rinviata per legittimo impedimento. Un prof per smontare le offese alle toghe
– Giustizia, 4 giorni d’astensione per giudici di pace, onorari e viceprocuratori: «Abrogare riforma Orlando»
– Campania, la Lega studia per le elezioni: Volpi è il nuovo coordinatore regionale, Cantalamessa nominato presidente

lunedì, 8 luglio 2019 - 17:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA