Treni, traffico in tilt da Nord a Sud: ritardi anche di tre ore per un principio di incendio, ora si «marcia a vista»

incendio treni ritardo

Una mattinata da incubo per quanti si sono dovuti spostare con i treni. A causa di un principio di incendio (scoppiato intorno alle 5.10) agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni (nei pressi della stazione di Rovezzano, a Firenze), la circolazione sulle linee ad alta velocità e convenzionale è andata in tilt. Con il risultato che i treni hanno subito pesanti ritardi, anche di due ore e mezza. Alcuni treni invece sono stati cancellati. I disagi riguardano in particolare i convogli sulle linee dell’alta velocità sia da nord, Milano e Bologna, sia da sud, Napoli.

Il principio di incendio – come fatto sapere dalle Ferrovie – è stata causato da un atto doloso ad opera di ignoti. Sul posto stanno operando le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana per il ripristino della piena funzionalità dell’infrastruttura. Accertamenti sono in corso da parte della Digos.
Intorno alle 9 la circolazione dei treni sulla linea ferroviaria dell’Alta velocità tra Firenze e Rom è ripresa ma con «marcia a vista». Per smaltire i ritardi ci vorranno diverse ore.

– Avvocati, urne aperte a Torre Annunziata: scontro tra il listone ‘benedetto’ da Torrese e la squadra guidata da Cesarano
– Torre Annunziata, ecco la nuova Aiga: assegnate le cariche di vicepresidente, segretario e tesoriere

lunedì, 22 luglio 2019 - 10:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA