Dopo la bufera la Juve corregge il tiro: biglietti acquistabili anche dai nati in Campania, i residenti restano esclusi


La Juventus fa, in parte, marcia indietro ma senza chiedere scusa. Dopo le polemiche per la decisione di vietare vietare ai nati in Campania la vendita dei biglietti per Juventus-Napoli (in programma il 31 agosto), il club ha deciso di rimodulare i requisiti per l’acquisto dei ticket: chi risiede in Campania resta escluso (ad eccezione di chi possiede la Juventus Card o tessera del tifoso), ma quelli nati in Campania e residenti altrove potranno accedere allo Juventus stadium. Le ricevitorie della Campania non sono inoltre abilitate alla vendita dei tagliandi per questo match. Tali misure, precisa la Juventus, riguardano tutti i settori a esclusione del settore ospiti per il quale l’Osservatorio per le manifestazioni sportive si esprimerà nelle prossime settimane.

La decisione della Juve di negare l’acquisto dei biglietti ai nati e ai residenti in Campania aveva scatenato numerose proteste e accuse di razzismo, ma anche ilarità da parte dei tifosi napoletani. Questa mattina un consigliere comunale di Napoli, Nino Simeone, ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sollecitando un suo intervento. «Alla luce della vergognosa disposizione adottata dalla Società sportiva Juventus Football Club – ha scritto Simeone – le chiedo un suo diretto intervento affinché vengano salvaguardati e tutelati i diritti sacrosanti dei cittadini napoletani e campani, così come previsto dalla nostra Costituzione». Secondo il consigliere si tratta di «un atto indegno e discriminatorio che nulla ha a che vedere con i valori ed principi che lo sport dovrebbe rappresentare, soprattutto per le nuove generazioni». Sbalordito, ma anche amareggiato si era detto ieri il giudice Tullio Morello in un’intervista rilasciata al nostro giornale. In forza alla sezione penale del tribunale di Napoli, grande tifoso azzurro, il magistrato non ha lesinato giudizi duri: «Siamo a livelli di liste di proscrizione, una cosa che oso definire vergognosa».

Leggi anche:
– Napoli, accusati di aver aggredito e tentato di rapinare una turista in villa comunale: arrestati 4 minorenni
– ‘Ndrangheta, colpo alle cosche Muià, Figlionemi e Commisso: 28 ordinanze. Decisioni venivano prese in Canada
– Migranti, Richard Gere a Lampedusa per sostenere la Open Arms in mare da 8 giorni; un’altra ong salva 80 persone
– Forza Italia prova a fermare Giovanni Toti: «Espulsi dal partito quanti aderiranno al movimento del governatore ligure»
Neymar accusato di stupro da una modella, ma le prove non ci sono: chiesta l’archiviazione per il calciatore

venerdì, 9 agosto 2019 - 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA