Napoli, pugni e morsi alla sorella disabile: arrestato un 41enne

carabinieri

Pugni e morsi alla sorella disabile, arrestato un 41enne a Napoli. I carabinieri della stazione di Secondigliano sono intervenuti nell’abitazione dei due a seguito della segnalazione giunta dai vicini di casa: il 41enne, con problemi legati alla droga e ristretto ai domiciliari proprio per reati in materia di stupefacenti, aveva aggredito la sorella portatrice di handicap provocandole un’escoriazione al sopracciglio con ematoma e perdita di sangue, inoltre l’aveva anche morsa alla schiena, a un braccio e al collo.

I militari hanno bloccato l’uomo arrestandolo per maltrattamenti in famiglia e portato in carcere, la vittima è stata invece affidata ai medici in ospedale, curata e dimessa con una prognosi di 10 giorni.

Leggi anche:
Open Arms, sedicesimo giorno in mare con 134 migranti a bordo: la Guardia Costiera scrive al Viminale, ma Salvini tace
– Fitta online casa vacanza in Riviera a prezzi stracciati, ma è una truffa: 26enne del Napoletano denunciato
– Migranti, il Tar del dà il via libera a Open Arms: entri in Italia, la Ong verso Lampedusa. Scontro Salvini-Conte
– Donna vittima di violenze sessuali ed estorsioni per 10 anni nel Cosentino
– Il boato, poi l’inferno di lamiere e cemento L’Apocalisse di Genova un anno dopo
– Napoli, al rione Traiano scoperte le armi della camorra: pistole e proiettili trovati in un terreno | Video

lunedì, 19 agosto 2019 - 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA