Germania, attacco alla sinagoga: assalitori respinti sparano in strada, due morti

Halle

Sparatoria in Germania ad Halle, una delle città più importanti della Sassonia a est del Paese: due i morti, ma ci sarebbero anche diversi feriti. Gli assalitori hanno agito nei pressi di una sinagoga ed hanno lanciato anche una granata all’interno di un negozio di kebab. Essendo stati respinti dai dispositivi di sicurezza, gli assalitori hanno quindi cambiato piano sparando per strada e all’interno di un negozio di kebab dove hanno lanciato, forse, una granata non esplosa. Negli spari è morta una persona.

Al momento della tentata irruzione in sinagoga c’erano circa 80 fedeli riuniti in occasione di Yom Kippur, principale ricorrenza religiosa ebraica. Una donna, invece, è rimasta uccisa da colpi di pistola nei pressi di un cimitero. Un testimone dell’attacco ha detto di aver visto un uomo con mimetica, elmetto, maschera con in mano un’arma d’assalto. Circola su internet, ed è stato riproposto da N-Tv, un video che mostra un uomo vestito con una divisa verde scuro e un elmetto che spara colpi da una grossa pistola che rilascia notevoli sbuffi di fumo bianco. Una persona intanto è stata fermata dalla polizia che chiede però «alle persone di rimanere vigili». «La stazione centrale di Halle è chiusa»: lo annuncia un tweet delle Ferrovie tedesche. (seguono aggiornamenti)

Leggi anche:
– Elezioni Csm, ecco i 2 nuovi consiglieri: stravince D’Amato, Di Matteo la spunta su De Falco. Area a bocca asciutta | I voti
– Spararono a Manuel Bortuzzo, condannati a 16 anni di reclusione Marinelli e Bazzano
Camorra, nuova ‘stesa’ a est di Napoli: il raid a Barra, proiettili conficcati nel muro di un condominio
Camorra, processo sull’omicidio Faiello: ergastolo confermato per i boss della Vanella Grassi Mennetta e Magnetti
Morti per amianto negli stabilimenti Olivetti: la Cassazione conferma 11 assoluzioni, c’è anche De Benedetti
– Camorra, l’imputato è latitante a Dubai: stop al processo per omicidio, la riforma sollecitata dalla Cedu ‘salva’ Mauriello

mercoledì, 9 ottobre 2019 - 16:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA