Napoli, irruzione di finti finanzieri in casa di un noto imprenditore: le vittime reagiscono e fanno arrestare due banditi

Polizia

Nove uomini vestiti da finanzieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di una nota famiglia di Secondigliano, titolare di una impresa specializzata nella compravendita con l’estero di tessuti ed abbigliamento. Al termine del raid, durante il quale c’è stata una colluttazione tra rapinatori e presenti, ci sono stati due fermi.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 21,30. Nove uomini, tutti vestiti da militari della Guardia di Finanza, hanno bussato alla porta dell’abitazione di un imprenditore di Secondigliano sostenendo di dovere compiere dei controlli. Quando però sono entrati nell’appartamento avevano i volti coperti da passamontagna ed erano armati. All’interno dell’appartamento in quel momento c’era l’imprenditore con la consorte ed altre due persone.

I finti finanzieri, una volta dentro, hanno sostenuto detto di dovere effettuare una perquisizione e hanno individuato la chiave della cassaforte in cui erano custoditi soldi e monili per migliaia di euro. A quel punto l’hanno aperta prelevando tutto il contenuto, ma gli abitanti della casa, fino ad allora convinti si trattasse di un regolare controllo della Finanza, si sono resi conto che era una rapina ed hanno provato a fermarli. Ne è nata una colluttazione durante la quale due dei componenti della famiglia sono rimasti lievemente feriti.

I rapinatori sono scappati ma durante la fuga due malviventi sono stati bloccati da alcuni vicini di casa. I due sono poi stati arrestati dalla polizia.

Leggi anche:
 – Uccise la moglie e inscenò rapina, chiesti 18 anni di reclusione: la donna voleva lasciarlo perché lui aveva il vizio del gioco
– 
Elezioni Umbria, Renzi sale in cattedra: «Errore la corsa giallorossa sui territori». Poi annuncia: «Iv correrà in Toscana»
– Circum, pendolari di nuovo a piedi sui binari. L’ironia su Facebook: «Si sta girando The Walking Dead»
Noto commercialista di Napoli dagli arresti domiciliari al carcere
-Maestra sospesa dopo avere segnalato presunti abusi su alunna
–Camion abbatte sbarra del passaggio a livello, disagi sulla Napoli-Sarno della Circum
Omicidio Luca Sacchi, la fidanzata smentita da immagini videosorveglianza
–Financial Times: «Conte collegato a fondo di investimento sotto inchiesta Vaticano»
–Attacco informatico ai dati di 3 milioni di clienti UniCredit
–Investiti e sbalzati dal viadotto, Procura di Avellino apre inchiesta
–Elezioni Umbria, i dati definitivi
– Caos Tangenziale Napoli, la società manda in cassa integrazione la metà dei dipendenti
– Operazione della polizia e della guardia di finanza contro usura e riciclaggio
– Batosta in Umbria, il M5s scioglie il patto elettorale col Pd alle Regionali

martedì, 29 ottobre 2019 - 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA